rotate-mobile
Cronaca

Un’altra donna muore dopo il contagio in clinica. I familiari vogliono chiarezza

Annunciata una denuncia in Procura. E’ il secondo decesso dopo quello di un uomo di Sparanise

Potrebbe non essere un caso isolato il decesso su cui sta indagando la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere inerente un uomo di Sparanise, deceduto all’ospedale di Caserta dopo aver contratto il virus mentre stava effettuando la riabilitazione alla clinica ‘Villa delle Magnolie’. Nelle scorse ore, infatti, è deceduta anche un’altra donna di Caserta che era stata ricoverata nella stessa clinica per riabilitazione e che è risultata positiva al Covid-19. La donna ha iniziato a manifestare i sintomi nella seconda decade di marzo ed è stata trasferita al Covid hospital di Maddaloni il 25 marzo.

Purtroppo nella giornata di Pasqua il suo cuore si è fermato. I familiari hanno manifestato di presentare una denuncia in Procura per cercare di fare chiarezza su quanti accaduto. La donna, infatti, era stata ricoverata a fine febbraio dopo un intervento all’anca all’ospedale di Caserta. Al suo ingresso in clinica era stata sottoposta a tampone che aveva dato esito negativo. La riabilitazione, secondo quanto hanno raccontato i familiari a CasertaNews, stava andando per il verso giusto tant’è che dopo Pasqua sarebbe dovuta tornare a casa.

Intorno al 20 marzo, però, la 77enne ha iniziato a manifestare i sintomi del Covid ed è stato disposto, dopo qualche giorno, il trasferimento in ospedale a Maddaloni per il peggioramento delle sue condizioni. Ora si vuole cercare di fare luce su quanto accaduto e capire come sia stato possibile che due pazienti si siano contagiati in clinica per poi morire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un’altra donna muore dopo il contagio in clinica. I familiari vogliono chiarezza

CasertaNews è in caricamento