rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Frenata Covid dopo il 'rimbalzo di Pasqua'. "Raggiunto il plateau"

I dati della fondazione Gimbe fanno ben sperare. "Contagi ancora alti"

Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 27 aprile-3 maggio 2022, rispetto alla precedente, una diminuzione di nuovi casi (394.945 vs 433.321) e dei decessi (962 vs 1.034). In calo anche i casi attualmente positivi (1.199.960 vs 1.234.976), le persone in isolamento domiciliare (1.189.899 vs 1.224.239), i ricoveri con sintomi (9.695 vs 10.328) e le terapie intensive (366 vs 409). "Dopo il rimbalzo della scorsa settimana – dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – tornano a scendere i nuovi casi settimanali (-8,9%), che si attestano a quota 395mila con una media mobile a 7 giorni di 56mila casi giornalieri, a fronte di un numero stabile di tamponi totali".

In 92 province superati i 500 casi ogni 100mila abitanti

Nella settimana 27 aprile-3 maggio in 18 Regioni si rileva una riduzione percentuale dei nuovi casi (dal -0,7% del Veneto al -18% del Lazio), mentre si registra un incremento Lombardia (+0,7%), Friuli-Venezia Giulia (+5%) e Piemonte (+7,4%). Rispetto alla settimana precedente, in 24 Province si rileva un aumento percentuale dei nuovi casi, in 83 una riduzione. L’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti in 92 Province, di cui 5 registrano oltre 1.000 casi per 100.000 abitanti: Chieti (1.132), Ascoli Piceno (1.092), Teramo (1.061), Pescara (1.027) e Avellino (1.013). Il capoluogo irpino è quello col maggior incremento percentuale rispetto alla popolazione in Campania: seguono Salerno (942), Benevento (925), Caserta (866) e Napoli (663).

“Raggiunto il plateau”

"Tutti gli indicatori – dichiara il Presidente Cartabellotta – sono sostanzialmente in una fase di plateau con lieve tendenza discendente. Tuttavia, indipendentemente dallo spartiacque normativo del 1° maggio, la circolazione del virus rimane molto elevata, oltre che ampiamente sottostimata: più di 56mila nuovi casi in media al giorno, tasso di positività dei tamponi antigenici al 16% e quasi 1,2 milioni di positivi. Ecco perché, indipendentemente da obblighi e raccomandazioni, mantenere la mascherina nei locali al chiuso, specialmente se affollati e/o poco aerati, rimane una strategia indispensabile per ridurre la circolazione virale e proteggersi dal contagio".

La situazione in Campania

In Campania, nella settimana 27 aprile - 3 maggio, si rilevano 2.998 casi attualmente positivi per 100.000 abitanti con una variazione del -14,2%. Per quanto riguarda le ospedalizzazioni, il tasso di occupazione dei posti letto covid in terapia intensiva è al 7,8%, al di sotto quindi della soglia di saturazione del 10%. Il tasso di posti letto occupati in area medica si attesta al 18,1%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frenata Covid dopo il 'rimbalzo di Pasqua'. "Raggiunto il plateau"

CasertaNews è in caricamento