menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Asl chiama il sindaco per nuovi positivi. "Siamo a quota 114"

Il primo cittadino ha scritto anche al premier e al Governatore De Luca: "Subito aiuti ai commercianti"

“La pandemia continua a correre veloce e per questo motivo dobbiamo stare molto attenti evitando, innanzitutto, di spostarsi da casa se non per motivi strettamente necessari”. Lo ha detto il sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi. Nello snocciolare i dati dei nuovi positivi il primo cittadino ha voluto ringraziare i medici di base che, da qualche giorno, hanno iniziato ad inviare, a seguito di un’intesa raggiunta con l’amministrazione comunale, i nominativi dei singoli pazienti risultati “positivi” al Covid-19. “Abbiamo cercato di costruire – ha spiegato Pirozzi – una rete di supporto per far fronte alle numerose difficoltà di comunicazione che continuiamo a registrare sia da parte dell’Uopc che da parte dell’Asl di Caserta”.

Ad oggi, secondo i nominativi inviati sia dall’Uopc che dai medici di famiglia, i positivi da Covid-19 sono 114 mentre, secondo i dati pubblicati dalla Direzione Sanitaria dell’Asl Caserta, non noti agli uffici comunali, i positivi sono 166. In merito a questi ultimi, però, Pirozzi ha precisato che “si tratta semplicemente di numeri. Non essendo in possesso dei nominativi, infatti, non possiamo procedere alla notifica delle ordinanze di isolamento domiciliare e, quindi, non si può avere una tracciabilità chiara del fenomeno”.

Intanto proseguono i controlli su tutto il territorio cittadino da parte degli agenti della Polizia Municipale e nella giornata di ieri (30 ottobre) è stato anche convocato il “Coc” per valutare ulteriori iniziative da attuare a partire dalle prossime ore per cercare di far fronte all’emergenza sanitaria ed ai numerosi risvolti socio-economici che si stanno determinando e che stanno creando non pochi disagi a cittadini e commercianti.

Proprio nei giorni scorsi un documento congiunto, firmato unitamente ai sindaci di Arienzo e San Felice a Cancello, è stato inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Presidente della Regione Campania affinché cerchino di venire incontro in maniera concreta alle difficoltà dei commercianti che a causa delle recenti restrizioni stanno subendo danni ingenti.

Nel corso del suo videomessaggio, infine, dopo aver ricordato che, in base all’ordinanza firmata oggi dal Presidente della Regione, De Luca, tutte le scuole (comprese quelle dell’infanzia) rimarranno chiuse, il sindaco ha anche fatto riferimento a due nuove ordinanze comunali: la numero 133 del 29 Ottobre 2020 (che obbliga i cittadini venuti a conoscenza della loro “positività” ed i loro familiari a rimanere in casa e a comunicare all’autorità locale i nominativi delle persone con cui sono venuti a contatto negli ultimi giorni) e la 134 sempre del 29 Ottobre per la chiusura del cimitero comunale nei giorni 1 e 2 novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento