Il Covid non si ferma: 22 nuovi contagiati. "Lenta risposta dell'Asl"

Il bilancio del sindaco che però ha dati diversi dall'Asl di Caserta: "Valuterò il perché di questa discrepanza di dati"

22 nuovi positivi e 9 guariti. Questo il bilancio del sindaco di Sant'Arpino Giuseppe Dell'Aversana dopo che l'Asl lo ha chiamato per riferirgli i nuovi contagi. Nel comune di Sant'Arpino risultano attualmente 130 contagiati covid. Questi sono la somma fra coloro che vengono comunicati al comune di Sant'Arpino dall'Asl con una nota a firma Uopc e quelli che avvisano il sindaco personalmente con telefonate. "I guariti mi vengono comunicati dai medici di base o dai diretti interessati. I numeri ufficiali che riporta invece l'Asl di Caserta e pubblicati su diversi giornali parlano di 201 contagiati. Probabilmente al comune non sono comunicati tutti i tamponi come ad esempio quelli di centri privati oppure fatti in ospedale e probabilmente non aggiornano i guariti in modo veloce. Cerco di approfondire e chiederò informazioni dettagliate al distretto sanitario in giornata".

"Encomiabile ed eroico resta lo sforzo di tanti operatori sanitari Asl che lavorano in condizioni di forte stress dovuto all'immane carico di lavoro. La stragrande maggioranza dei nostri concittadini è a casa in cura con sintomi lievi. Pochi di quelli che sono a casa presentano difficoltà respiratorie tali da dover ricorrere al supporto della bombola di ossigeno. Quattro sono in ospedale, e mi sono assicurato delle loro condizioni di salute che fino ad oggi non destano grandi preoccupazioni. Intenso e forte il lavoro dei medici di base e li ringrazio a nome dell'amministrazione comunale per l'impegno che stanno profondendo a difesa della salute della popolazione in questa terribile pandemia. Lenta riamane la risposta operativa dell'Asl che non riesce a soddisfare le richieste che arrivano dall'enorme quantità di contagiati".

"Stamani, su richiesta dei sindaci atellani, è stata organizzata una seduta straordinaria di tamponi in modalità "drive in" in zona depuratori di Succivo per poter smaltire la grande richiesta a arretrata di tamponi. Resta altissima la preoccupazione per questo virus che circola molto fra la nostra popolazione ed ha saturato tutti gli ospedali. Occorre molto prudenza. uscite il meno possibile, usate la mascherina. lavatevi le mani. Gli ospedali sono strapieni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento