Impennata di contagi in 2 giorni. "Abbiamo 117 casi, 4 in ospedale e 11 minorenni"

Il sindaco fa un bilancio dei positivi: "Ci sono anche 5 studenti"

"Negli ultimi due giorni abbiamo altri ventisei contagiati a fronte di due guariti che escono dalla quarantena". E' questo il bilancio che fa il sindaco di Sant'Arpino, Giuseppe Dell'Aversana, ai suoi concittadini. Lo stesso primo cittadino ha sottolineato che "sul territorio ci sono 117 contagiati Covid. La percentuale complessiva di positivi covid rispetto al numero di abitanti risulta di 0,78% quindi è stata contagiata dal virus meno dell'uno per cento dei residenti. Dei nostri 117 concittadini contagiati, ne abbiamo 4 in ospedale, con loro ho avuto modo di parlare a telefono, sono quattro maschi di età oscillante fra 53 e 61 anni, di questi uno è in netta via di guarigione, gli altri tre ricoverati permangono sotto osservazione medica in reparti covid. Centotredici sono chiusi in casa a fare la quarantena, di questi cinque presentano ancora difficoltà respiratoria e febbre, la quasi totalità ha superato la fase critica. Fra i contagiati covid sono undici coloro che hanno meno di 18 anni e stanno bene. Sono invece 14 quelli che superano i sessantacinque anni di età, uno di loro ha superato gli 83 anni. Gli anziani stanno tutti bene. I guariti finora sono stati trentadue, in circa 10 casi il tampone di controllo finale è risultato ancora positivo ed hanno dovuto prolungare la quarantena. I nuclei familiari coinvolti sono ottanta ed in alcune famiglie vi sono anche tre contagiati. Cinque sono gli alunni dei nostri plessi scolastici ancora in quarantena. Questo lo scenario complessivo del comune di sant'Arpino in base ai dati in possesso del Sindaco".

"C’è un disallineamento dei numeri con il bollettino della Asl probabilmente dovuto sia alle comunicazioni dei laboratori privati che mancano al sottoscritto sia al numero dei guariti non scalati, sia residenti che in realtà domiciliano in altri comuni. Io creo un contatto con i nostri contagiati per tenere aggiornata la situazione epidemiologica complessiva del mio comune ed ascoltare le loro condizioni di salute. La situazione negli Ospedali resta tragica, con carenza di posti letto ed i ritardi dell'ASl sono spaventosi nei riscontri dei tamponi. La tendenza dei contagiati è sempre in crescita. Vi invito ad essere responsabili ed usare sempre la mascherina e vi faccio notare che i dati di oggi si riferiscono a comportamenti di ieri e i comportamenti di oggi influiranno domani. Vi invito a limitare gli spostamenti all’essenziale ed uscire di casa per lo stretto necessario. Potete prendere il caffè, o mangiarvi un dolce o un gelato, acquistare beni ma fatelo nelle condizioni di sicurezza garantite dai gestori. Il virus sta circolando e dobbiamo impedirgli di arrivare in tutte le famiglie. Sebbene a malincuore abbiamo fatto bene a non tenere aperto il cimitero nella ricorrenza dei defunti, ora bisogna stringere i denti fino a quando la bufera non passerà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento