Coronavirus, Recale si sveglia con un nuovo contagio

L'annuncio del sindaco Porfidia: "E' uno straniero". Lavora fuori zona e non ha avuto contatti con altri cittadini di Recale

Nuovo positivo al Covid-19 a Recale. Ad annunciarlo lo stesso sindaco Raffaele Porfidia che ha comunicato ai suoi concittadini che "l'Asl di Caserta-Distretto di Marcianise ha comunicato che è stato diagnosticato un nuovo caso positivo al virus Covid-19 a Recale".

Si tratta di una donna straniera che non avrebbe avuto contatti con altri cittadini di Recale in quanto lavora fuori zona e si trova attualmente
in isolamento obbligatorio domiciliare. Nel contempo si è già provveduto a porre in essere tutte le necessarie misure di prevenzione e controllo previste dai protocolli regionali e nazionali, con monitoraggio costante del suo stato di salute effettuato dai vari operatori preposti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alla luce di questo nuovo caso - ha detto il primo cittadino - si rinnova l’invito alla popolazione a non abbassare la guardia, attenendosi alla scrupolosa osservanza dell’obbligo dell’uso della mascherina in luoghi chiusi e delle prescrizioni in materia di distanziamento sociale, già fornite a livello ufficiale dalle Istituzioni e ampiamente diffuse da questa Amministrazione, richiamando la cittadinanza al più rigoroso rispetto del senso civico. Giova ancora una volta evidenziare che le uniche armi che fino ad oggi abbiamo per combattere il Coronavirus sono queste semplici regole che, solo se verranno rispettate rigorosamente da tutti, potranno impedire l’ulteriore diffusione del contagio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento