Cronaca

I guariti aumentano del 25% in 7 giorni, ma ci sono altre 35 vittime del Covid

Tasso di positività in calo, 1147 nuovi contagi registrati dall'Asl di Caserta in una settimana

Ancora una settimana con i guariti che superano il totale dei nuovi positivi nel casertano. E' il dato che emerge dal report settimanale sulla situazione epidemiologica in Terra di Lavoro, calcolato dal 7 al 13 maggio 2021. In sette giorni ben 2.143 pazienti hanno vinto la loro battaglia contro il virus, il 25% in più rispetto alla settimana precedente. Mentre sono 1147 i nuovi positivi registrati nel corso dell'ultima settimana, a fronte di 16.437 tamponi processati, con un'incidenza percentuale del 7% circa (tasso in diminuzione rispetto a quello della settimana precedente che era all'8,4%). Alla luce di questi dati diminuisce il numero di persone attualmente positive (-1031): restano ancora 5382 pazienti da monitorare.

I decessi

Ma se il rapporto nuovi positivi-guariti è incoraggiante, lo stesso non si può dire del bilancio delle vittime che purtroppo è aumentato. In sette giorni l'Asl di Caserta ha registrato 35 decessi di pazienti che avevano contratto il virus. Un aumento del 66% rispetto alla settimana precedente, quando i pazienti che non ce l'hanno fatta sono stati ventuno. 

I centri più colpiti

Maddaloni Marcianise sono i centri maggiormente colpiti dal coronavirus. Secondo l'ultimo bollettino diffuso dall'Asl di Caserta, nella città che ospita il Covid Hospital ci sono ancora 396 pazienti positivi al virus, mentre nella comunità marcianisana 360. Nella triste classifica delle città con più alto numero di contagiati seguono Caserta (333 positivi attuali), Orta di Atella (205), San Felice a Cancello (197), Aversa (195), San Marcellino (189), Trentola Ducenta (180), Santa Maria Capua Vetere (170) e Lusciano (158).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I guariti aumentano del 25% in 7 giorni, ma ci sono altre 35 vittime del Covid

CasertaNews è in caricamento