Cronaca

Contagi a quota 33, due ricoverati in ospedale: il sindaco ‘attende’ l’Asl

Caterino: “Ci sono altri guariti ancora non ufficializzati. E sei pazienti sono in altri comuni”

?Trentatre contagi certificati dall’Asl di Caserta, con due persone ricoverate in ospedale. E’ il cluster di San Cipriano d’Aversa dove il sindaco Vincenzo Caterino continua a chiedere “massima prudenza, evitiamo gli assembramenti, utilizziamo la mascherina ed utilizziamo la distanza di sicurezza” per evitare di allargare il numero dei contagi.

E proprio sulla ‘conta’ c’è una discrasia tra i numeri dell’azienda sanitaria e quelli del sindaco: "E' stata ufficializzata la guarigione del pìrimo casodella “seconda ondata”, ma purtroppo il dato dell’Asl (33 contagi) andrebbe ulteriormente rivisto in quanto ci sono altre 2 persone ufficialmente guarite (2 tamponi negativi) e 6 persone assegnate a San Cipriano non sono sul territorio. L’attività screening e monitoraggio dei contatti delle persone risultate positive nei giorni scorsi continua”. Delle persone attualmente monitorate in quanto positive, 2 sono in ospedale e 23 in isolamento domiciliare con sintomi lievi o totalmente asintomatici. “Di questi alcuni hanno già riscontrato il primo tampone negativo” ha chiarito Caterino.

Situazione simile anche a Casal di Principe dove i casi positivi sono giunti a quota 23. “Le ultime due persone che mi ha segnalato l’Asl - ha spiegato il vice sindaco Antonio Schiavone - stanno bene, ma con qualche piccolo sintomo. Ovviamente sono isolati ed in quarantena. A rischio di diventare pesante, invito i miei concittadini a rispettare tutte le norme, ad indossare sempre la mascherina ed evitare assembramenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi a quota 33, due ricoverati in ospedale: il sindaco ‘attende’ l’Asl

CasertaNews è in caricamento