menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Walter Ricciardi

Walter Ricciardi

Coronavirus, l'osservatorio: "Campania fuori entro il 9 maggio"

Le stime dell'organo coordinato da Ricciardi sui contagi: "Entro quella data 0 contagi in Regione"

Campania fuori dall'emergenza sanitaria entro il 9 maggio. E' questa la proiezione dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, coordinato da Walter Ricciardi e da Alessandro Solipaca, che ha fissato le date per l'avvio della Fase 2 per ciascuna regione, da avviare quando i nuovi contagi saranno a zero.

I modelli statistici stimati per ogni regione sono di tipo regressivo (di natura non lineare) e, quindi, non sono di tipo epidemiologico, pertanto - si legge nella nota - "non fondati sull’ammontare della popolazione esposta, di quella suscettibile e sul coefficiente di contagiosità R0, ma approssimano l’andamento dei nuovi casi osservati nel tempo".

Le proiezioni inoltre tengono conto dei provvedimenti di lockdown introdotti dai decreti governativi. "Pertanto, eventuali misure di allentamento del lockdown, con riaperture delle attività e della circolazione di persone che dovessero intervenire a partire da oggi, renderebbero le proiezioni non più verosimili".

WhatsApp Image 2020-04-20 at 15.43.56-2

Secondo le proiezioni dell’Osservatorio a uscire per prima dal contagio da Covid-19 sarebbero la Basilicata e l’Umbria, le quali il 17 aprile contavano rispettivamente solo 1 e 8 nuovi casi; le ultime sarebbero le Regioni del Centro-Nord nella quali il contagio è iniziato prima. In Lombardia, in cui si è verificato il primo contagio, non è lecito attendersi l’azzeramento dei nuovi casi prima del 28 giugno, un giorno dopo le Marche. Il Lazio uscirà dall’incubo Covid già il 12 maggio, Toscana ed Emilia Romagna e Toscana non prima del 28 e 29 maggio.

E ancora: la Sicilia potrebbe arrivare a zero casi già il 30 aprile, Puglia e Campania rispettivamente il 7 e 9 maggio. Ad eccezione di Lombardia e Marche, a fine maggio 18 regioni su 20 dovrebbero contare zero casi di covid-19. 

Secondo i ricercatori dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute "le proiezioni effettuate evidenziano che l’epidemia sista riducendo con estrema lentezza, pertanto questi dati suggeriscono che il passaggio alla così detta 'fase 2' dovrebbe avvenire in maniera graduale e con tempi diversi da Regione a Regione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento