Coronavirus, tornano dalle vacanze e risultano positivi. Nuova ordinanza di De Luca

Il sindaco Guida interviene sui due casi a Cesa: "Appena scesi dall'aereo sono andati al Cotugno e sono in isolamento"

I contagi al rientro dalle vacanze

Rientrano dalle vacanze e risultano positivi. E' successo a Cesa dove oggi sono stati certificati altri due casi di Coronavirus.

A rivelarlo è stato il sindaco Enzo Guida che ha riferito come "Per quanto riguarda i casi, si tratta di due cittadini provenienti da uno stato estero (Malta nda). Appena queste due persone sono scese dall'aereo sono andate all'ospedale Cotugno e si sono sottoposte al tampone e sono in isolamento da quel momento". 

Da quel momento si è attivata la macchina dei soccorsi. "C'è stato un vertice telefonico con i medici di base ed i vertici dell'Asl. Tutti i familiari saranno sottoposti ai test. Mi sento di rassicurare i nostri concittadini che i due positivi non hanno avuto contatti con altri cittadini di Cesa. La situazione è sotto controllo". 

Il sindaco ha poi ribadito: "possiamo prevenire il contagio con l'utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi e sui mezzi di trasporto; evitare di avere contatti stretti. In questo modo possiamo mettere in campo un argine al virus. Nelle prossime ore solleciteremo la Regione Campania ad emanare un'ordinanza per mettere in isolamento chiunque provenga dall'estero. In caso contrario valutiamo un'ordinanza a carattere locale".  

L'ORDINANZA DI DE LUCA

Intanto il governatore Vincenzo De Luca ha firmato un'ordinanza in cui si prevede l'obbligo per tutti i cittadini residenti in Campania che facciano rientro da vacanze all'estero, con tratte dirette o attraverso scali o soste intermedie nel territorio nazionale, a segnalarsi all'Asl per essere sottoposti a test sierologici e/o tamponi. Nell'ordinanza, con decorrenza immediata, è disposta "fino al 25 agosto 2020, è stata inoltre disposta la chiusura delle strutture ricettive “La Sonrisa” e “Hotel Villa Palmentiello”, con obbligo di disinfezione e sanificazione di tutti i locali prima della riapertura"; 

Nel provvedimento è previsto, inoltre, l'isolamento domiciliare, con divieto di allontanamento dalle abitazioni fino al 14 agosto per i residenti di via Croce di Gragnano. Disposta anche la chiusura dei varchi e accessi secondari alla strada. Ai residenti sarà garantita dal Comune di Sant'Antonio Abate l'assistenza e la somministrazione di derrate alimentari e generi di prima necessita'. Prevista anche l'esecuzione di test sierologici e tamponi sui cittadini del comune napoletano. Le stesse misure interessano le persone che hanno partecipato a feste o eventi in quelle strutture ricettive negli ultimi 14 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento