menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, nuovo tampone positivo a Cesa. E' il secondo caso in paese

L'annuncio del sindaco Enzo Guida: "Attendevamo l'esito. Situazione sotto controllo". A Mondragone donna si auto dichiara contagiata: "Allertati i carabinieri. Manca ufficialità"

Si aggrava ancora il bilancio dei contagi in provincia di Caserta. Dopo i due casi "positivi" di stamattina a Santa Maria Capua Vetere, annunciati dall'amministrazione comunale, c'è un nuovo caso positivo. Si tratta di una ragazza residente a Cesa risultata anche lei positiva al test del Cotugno per il Coronavirus

In totale, al momento, i tamponi positivi per la giornata di oggi sono 3 (2 a Santa Maria Capua Vetere e 1 a Cesa). Per quanto riguarda la città del Foro si tratta di tre familiari dell'82enne deceduto nei giorni scorsi. Il sindaco Antonio Mirra, dopo l'annuncio avvenuto nel corso della mattinata dei 2 tamponi positivi, ha annunciato una diretta Facebook nel corso del pomeriggio per fare il punto. 

A Cesa, invece, la giovane va a costituire il secondo tampone positivo in città. "Eravamo in attesa, da qualche giorno, dell'esito - fa sapere il sindaco Enzo Guida in una nota - Tutti i soggetti istituzionali che hanno competenza in questi casi, sono a lavoro per ricostruire i contatti e mettere in isolamento i familiari. Non vi fate prendere dal panico e dalla paura, la situazione è sotto controllo".

Verifiche sono in corso su una donna di Mondragone che si è autodichiarata "contagiata". "I carabinieri hanno contattato i familiari - fa sapere il consigliere regionale di Mondragone Giovanni Zannini - Ma al momento non c'è alcuna ufficialità. Si è attivato comunque il protocollo".  

Al momento sono 46 i tamponi positivi in provincia di Caserta 10 a Santa Maria Capua Vetere (tra cui uno deceduto), 5 a Bellona (una poi risultata negativa alle controanalisi); 3 a Mondragone (tra cui un deceduto ed uno risultato negativo alle controanalisi); 2 a Sant’Arpino; 2 ad Aversa; 2 a San Prisco (tra cui un deceduto); 2 a Falciano del Massico; 2 a Casagiove; 2 a Caserta; 2 a Francolise; 2 a Cesa; 1 a Marcianise; 1 a Capua; 1 a Casal di Principe; 1 a Parete; 1 a Lusciano; 1 a Vitulazio; 1 a Santa Maria a Vico; 1 a Portico di Caserta; 1 a Capodrise; 1 a Villa Literno; 1 a Curti; 1 a San Tammaro. A questi vanno aggiunti un anziano napoletano che era ricoverato all’ospedale di Marcianise ed una donna che lavorava in un’azienda nella zona industriale di Carinaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Incidenti stradali

    Muore a 25 anni dopo un drammatico incidente in auto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento