menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aumentano i contagi in Campania

Aumentano i contagi in Campania

Coronavirus, crescono i contagi in Campania: 145 in un giorno

In Regione i casi accertati sono 1454. In Provincia di Caserta si arriva a 177 con 16 decessi

Crescono vertiginosamente i dati dei contagi in Campania, 35 in più rispetto al giorno precedente. E' di 145 contagi accertati il bilancio della giornata del 26 marzo registrato dall'Unità di Crisi della Regione. Complessivamente sono stati esaminati 1061 tamponi: presso il centro di riferimento dell'ospedale Cotugno di Napoli 369 di cui 35 risultati positivi; presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno 102 di cui 52 risultati positivi; presso l'ospedale Moscati di Avellino 78 di cui 7 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno 253 tamponi di cui 25 risultati positivi; presso il laboratorio della Federico II 65 tamponi di cui 13 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell'ospedale Moscati di Aversa 87 tamponi di cui 1 risultato positivo; presso il centro di riferimento l'ospedale Sant'Anna di Caserta 65 tamponi di cui 2 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell'ospedale San Paolo di Napoli 42 tamponi di cui 10 risultati positivi. In Campania si raggiunge la quota di 1454 contagiati in totale (su 9728 tamponi analizzati).

Provincia di Caserta 

Crescono i dati anche in provincia di Caserta dove si è raggiunta la quota di 177 contagiati, con 16 decessi e 3 guariti. In particolare: 22 a Santa Maria Capua Vetere (tra cui 4 deceduti); 14 a Caserta (tra cui una deceduta, una guarita e due medici del Sant'Anna e San Sebastiano contagiati); 13 ad Aversa (tra cui un deceduto ed un guarito); 9 a Maddaloni (tra cui una deceduta); 7 a San Prisco (tra cui un deceduto); 6 a Marcianise (di cui una deceduta); 6 a Castel Volturno (tra cui un uomo deceduto); 6 a Bellona (una poi risultata negativa alle controanalisi); 6 a Francolise; 6 a Mondragone (tra cui un deceduto ed uno risultato negativo alle controanalisi); 5 a Cesa (di cui uno guarito); 5 Teverola (tra cui l’ex europarlamentare Nicola Caputo); 5 a Santa Maria a Vico (tra cui un deceduto); 4 a Casapulla; 4 a Gricignano; 4 a Orta di Atella (tra cui un deceduto); 4 a Succivo; 3 a Casagiove; 3 a Casal di Principe (una guarita); 3 a Villa Literno; 3 a Lusciano; 3 a Sant’Arpino; 3 a Santa Maria la Fossa; 2 a Capua; 2 a Carinaro; 2 a Macerata Campania; 2 a Curti; 2 a San Tammaro; 2 a Portico di Caserta; 2 a Falciano del Massico; 2 a Vitulazio (una deceduta); 2 a San Marco Evangelista, 1 a Carinola (deceduto); 1 a Parete; 1 a Capodrise; 1 a Recale; 1 a Sparanise, 1 Teano, 1 a Trentola Ducenta; 1 a Piedimonte Matese; 1 Roccamonfina (deceduto), 1 a San Cipriano d’Aversa, 1 a San Nicola la Strada, 1 a San Felice a Cancello, 1 a Casaluce, 1 Marzano Appio.

A questi un anziano napoletano che era ricoverato all’ospedale di Marcianise; una donna che lavorava in un’azienda nella zona industriale di Carinaro; un 86enne di Marcianise spirato dopo il ricovero in un ospedale in provincia di Milano; un 72enne casertano morto all’ospedale di Genova; una donna, residente nel napoletano e dipendente della Comdata di Marcianise; una persona dipendente del Tribunale di Napoli Nord ad Aversa; uno straniero, residente fuori regione, risultato positivo a Cellole dove si trova a casa di alcuni familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento