Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Contagi in risalita, 14 province 'sotto controllo': ci sono Caserta e Napoli

Potrebbero essere legati alla variante Delta. Ma, fortunatamente, i ricoveri non aumetano

Potrebbe essere causata dalla variante Delta e dalla sua alta contagiosità, oppure potrebbero essere altri i fattori, ma i numeri non mentono: i casi di positività al coronavirus stanno aumentando in Italia. Un aumento non uniforme e che si manifesta soprattutto in alcuni territori.

Sono 14 le province che, stando agli ultimi dati a disposizione, hanno un'incidenza pari o superiore ai 10 casi di positività al coronavirus a settimana ogni 100mila abitanti. Si tratta di Caltanissetta (73 positivi ogni 100mila abitanti a settimana), Ascoli Piceno (69), Lodi (28), Napoli e Verona (22), Grosseto (20), Cosenza (17), Caserta (15), Belluno (14), Lecce e Sassari (13), Rimini (11), Bolzano e La Spezia (10).

Il matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'Mauro Picone' del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac), ha commentato ad Ansa: «Si conferma il trend di aumento della curva stimata per la percentuale dei positivi ai test molecolari. In 28 province, negli ultimi sette giorni, l'incidenza è aumentata più del 50% rispetto ai sette giorni precedenti ed in 14 province l'aumento è maggiore del 100%».

Si è però cominciato a parlare anche in Italia di andamento dissociato del coronavirus. Finora, infatti, all'aumento dei contagi seguiva un aumento dei ricoveri di pazienti Covid in ospedale ed un aumento di mortalità per Covid-19. Ora, pare che all'aumento dei contagi non si associ più un aumento delle ospedalizzazioni e dei decessi, o almeno non con le proporzioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi in risalita, 14 province 'sotto controllo': ci sono Caserta e Napoli

CasertaNews è in caricamento