menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, 77 contagi in Campania. Ragazzo si allontana dopo tampone in ospedale

Tensione al San Rocco dopo la morte del 47enne di Mondragone. Il 34enne si è dileguato prima del responso

Aumenta il numero dei contagi da coronavirus in regione Campania. Dall’esito degli ultimi esami svolti all’ospedale Cotugno, i contagiati in Campania sono diventati 77, quattordici in più rispetto al dato di venerdì sera. Rispetto ai contagiati c’è da segnalare un guarito ed un decesso, il 47enne di Mondragone deceduto dopo il ricovero all’ospedale di Sessa Aurunca e che è risultato positivo al tampone da coronavirus.

Ragazzo si sottopone al test poi si allontana dall’ospedale

Si sottopone al tampone orofaringeo per un sospetto contagio da Covid-19 e si allontana dall'ospedale. G. S. 34 enne di Sorbello di Sessa Aurunca, in forte stato febbrile e con problemi respiratori, rispettando la procedura prevista per i casi sospetti di Coronavirus ha allertato la centrale operativa del 118. Attivata la procedura é stato trasportato presso l'ospedale civile San Rocco di Sessa Aurunca che resta operativo solo per il percorso dedicato ai sospetti casi di contagio dal virus Covid-19. La restante struttura ospedaliera resta chiuso dopo la positività post mortem del 47enne mondragonese presso lo stesso plesso. Il 34enne nella dichiarazione resa al personale sanitario ha sottolineato che si trovava nella stessa sala di astanteria del pronto soccorso sessano insieme a G. B. risultato poi positivo al Coronavirus.

Disposto ed effettuato il tampone orofaringeo, G. S in preda ad un attacco d'ansia nell'attesa degli esiti presso l'ospedale Cotugno di Napoli, si é allontanato dalla struttura ospedaliera sessana questa mattina. I carabinieri e la polizia municipale di Sessa Aurunca sono alla ricerca del 34enne che versa ancora in uno stato febbrile con difficoltà respiratorie.

Intanto il sindaco di Sessa Silvio Sasso ha specificato che “a seguito della positività rilevata post mortem del giovane di Mondragone giunto al San Rocco con quadro clinico vario e poi deceduto giovedì presso tale struttura è scattato il protocollo previsto con la chiusura del Pronto Soccorso e la messa in quarantena degli operatori e dei soggetti che a qualunque titolo hanno avuto contatti con lui. Chiunque altro abbia preoccupazione per aver avuto eventuale contatto con lo stesso paziente non si muova da casa e chiami il medico curante che provvederà ad avvertire l’UOPC per la gestione del singolo profilo.

Si ricorda che il Decreto del Presidente del Consiglio del 5 Marzo dispone le misure igieniche e le distanze minime tra le persone (1 metro) da rispettare per poter svolgere attività sia pubbliche che private”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento