menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ristorante chiuso dopo il blitz della polizia: furono ‘scoperti’ 32 professionisti a ballare

Violate le norme anti-Covid: il locale era aperto nonostante non potesse servire ai clienti

Chiuso il ristorante di via Pastore a Lusciano, al confine con Aversa, dove sono stati trovati 32 professionisti (tra medici, commercialisti e avvocati) a ballare in violazione di ogni norma anti-Covid. L'ordinanza porta la firma del responsabile del Comune di Lusciano, Carlo Alberto Borrelli, dopo il blitz della polizia di Aversa guidata dal dirigente Gallozzi.

Nell'ordinanza si fa riferimento al fatto che è stata "riscontrata l'inottemperanza all'obbligo del divieto di consumazione di alimenti e bevande all'interno del locale". In pratica non si poteva stare nel ristorante ma contro ogni divieto si mangiava, si beveva e si ballava.

Al titolare, residente nel Napoletano, è stata ordinata la chiusura del ristorante per 5 giorni con il provvedimento che è stato anche inviato a tutte le forze dell'ordine presenti sul territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento