Cronaca Cesa

97 positivi, 5 ricoverati. Il sindaco: “Rischiamo la zona rossa”

Guida: "Situazione difficile". Aumentano i contagiati anche a Sant'Arpino e Casaluce

L’emergenza coronavirus rischia di creare una nuova zona rossa nel casertano. Nel giorno in cui il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha ufficializzato il provvedimento restrittivo per Marcianise ed Orta di Atella, il sindaco di Cesa Enzo Guida lancia l’allarme ai suoi concittadini: “Siamo arrivati a 97 positivi con 5 persone in ospedale - denuncia - rischiamo una zona “rossa” anche a Cesa, se i contagi continuano a crescere”. Il primo cittadino è preoccupato perché "abbiamo un positivo ogni 100 abitanti. Dobbiamo seguire le regole, da subito".

Contagi in aumento anche a Sant’Arpino

Nove nuovi contagi anche a Sant’Arpino, dove però vengono registrati anche 8 guariti. Lo conferma il sindaco Giuseppe Dell’Aversana che conferma “attualmente 77 positivi in paese, tutti in quarantena ed in contatto con medici di base da casa. La quasi totalità sono asintomatici, i bambini stanno tutti benissimo, le persone anziane (con età superiori a 75 anni) positive Covid non mi risultano. Se su 15mila abitanti abbiamo 77 positivi, abbiamo una percentuale di contagiati pari allo 0,5%.  In totale meno di sette persone hanno problemi di salute tali da destare qualche preoccupazione. Due sono i ricoverati. Il problema maggiore che mi prospettano è la lentezza dell'Asl. Alcuni attendono con ansia da 7  giorni il risultato del primo tampone, altri attendono da giorni il risultato del tampone  di controllo che non arriva e blocca la loro guarigione e la libertà di uscita di tutta la famiglia.  Altri con familiari positivi in casa attendono di fare il loro primo tampone per sapere se sono contagiati o meno.  Altri, sebbene positivi, non sono raggiunti da notizie sulle cure da fare.  Altri cittadini hanno fatto il tampone in un centro privato e pur risultando positivi, non risultano caricati sulla piattaforma Asl e devono rifarlo. Tutte queste notizie mi vengono fornite dai cittadini stessi  che mi chiedono aiuto per intervenire. L'enorme mole  di lavoro cui sono sottoposti medici ed infermieri ed operatori socio sanitari, il carico di lavoro sugli uffici  ASL  sta creando difficoltà a tanti cittadini. Chiedo pazienza. E' comprensibile”.

A Casaluce aumentano i positivi nelle famiglie

Altri 8 contagi sono stati ufficializzati anche a Casaluce, di cui 3 appartenenti allo stesso nucleo familiare di una persona già risultata positiva precedentemente. “Le persone contagiate, contattate telefonicamente, riferiscono di stare in un discreto stato di salute” afferma il sindaco Antonio Tatone che ha poi affrontato anche la vicenda relativa al Pub Serendipity 2.0. “Si rincorrono in paese notizie in merito ad un probabile contagio avvenuto nei giorni scorsi del proprietario del Pub & Bar Serendipity 2.0., notizia assolutamente falsa. Solo ieri in tarda mattinata un dipendente del predetto locale, residente a Frignano, che si era sottoposto autonomamente a prelievo è risultato positivo a un tampone “privato” (dato ufficioso e non ufficiale). Appresa la notizia, il proprietario del bar ha provveduto immediatamente a chiudere la propria attività e unitamente ai dipendenti entrati in contatto con il dipendente “contagiato” hanno iniziato l’isolamento domiciliare in attesa dell’attivazione del protocollo da parte del personale Asl”. La situazione attuale a Casaluce è di 39 casi positivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

97 positivi, 5 ricoverati. Il sindaco: “Rischiamo la zona rossa”

CasertaNews è in caricamento