Cronaca

Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

Le indicazioni del Ministero perfettamente eseguite al San Rocco. Il tampone somministrato inviato al Cotugno

Il caso al San Rocco di Sessa Aurunca

Ancora un caso sospetto di Coronavirus nel casertano. Stavolta, dopo quelli alla clinica Pineta Grande, dove i test hanno dato esito negativo, l'allarme è scattato al San Rocco di Sessa Aurunca. 

Nel pomeriggio è giunto un paziente affetto da una polmonite sospetta. Immediato è scattato il protocollo nazionale per il Coronavirus con l'interdizione temporanea dell'accesso al pronto soccorso ed il tampone che è stato somministrato al paziente ed inviato al Cotugno per essere esaminato. Il paziente è stato messo in isolamento in attesa dei risultati. Il pronto soccorso è stato riaperto ed è regolarmente funzionante.

La circostanza è confermata dall'Asl Caserta che sottolinea come in tutti gli ospedali si stia applicando il protocollo nazionale con un percorso diverso al pronto soccorso per i 'casi sospetti', prevalentemente per quanti presentano i sintomi di una polmonite.  

Sul caso è intervenuto anche il sindaco di Sessa Aurunca Silvio Sasso: "una paziente di età avanzata che non è stata in Cina e non ha avuto contatti con persone provenienti dalla Cina è stata sottoposta al relativo esame-tampone presentando sintomi comuni anche altre patologie ordinarie. Il risultato dall’Ospedale Cotugno di Napoli si conoscerà in serata. Ingiustificati allo stato tutti gli allarmismi". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

CasertaNews è in caricamento