menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, altri 50 casi positivi: 284 contagiati ufficiali in Campania

Ad Aversa attesa per altri 3 tamponi: donati guanti e mascherine a vigili urbani e dipendenti. In provincia a quota 39 contagi: nel week-end si potrebbe avere un nuovo picco

Nella giornata odierna sono stati esaminati 167 tamponi presso il centro di riferimento dell'ospedale Cotugno. Di questi 40 sono risultati positivi. Sempre oggi sono stati analizzati: 49 tamponi dall'ospedale San Giovanni e Ruggi di Salerno, di cui 9 risultati positivi e 14 tamponi dall'ospedale Moscati di Avellino, di cui uno risultato positivo. Per tutti questi 50, come per gli altri fino ad oggi esaminati, si attende la conferma ufficiale da parte dell'Istituto Superiore di Sanità. I pazienti positivi in Campania arrivano a quota 284.

Primo caso anche a Francolise: la donna residente a Cellole

C’è un altro caso positivo in provincia di Caserta. Si tratta di una donna di Francolise, residente a Cellole, che è risultata positiva al tampone da coronavirus effettuato all’ospedale Cotugno. A darne comunicazione è stato il comandante della Polizia locale di Cellole Pierluigi Casale che ha sottolineato che “la donna nelle ultime due settimane è stata a Francolise, pur essendo residente a Cellole”. Il comandante ha sottolineato, ancora una volta, la necessitò di “stare a casa  ed vitare contatti superflui. Soprattutto con altri territori. I decreti legge vanno rispettati”

Ad Aversa attesa per altri tre tamponi

Il sindaco di Aversa Alfonso Golia ha comunicato che la donna affetta da coronavirus “sta bene e che oggi è stata effettuata un’indagine epidemiologica” sottolineando che il contagio sarebbe avvenuto per un contatto con un familiare che abita fuori provincia e che era già risultata positiva al Covid-19. Ha inoltre annunciato che sono in attesa dei risultati di altri tamponi effettuati su altre tre persone. Nei prossimi giorni arriveranno per gli operatori della Senesi, agli agenti della polizia locale, alla protezione civile ed al personale del Comune 2mila guanti e 200 mascherine che sono state donate da una ditta al Comune di Aversa. Un bel gesto in un momento dedicato.

Trentanove contagi nel casertano: si attende il picco nel week end

Nel week-end è atteso un nuovo picco dei contagi in regione Campania ed anche nella provincia di Caserta. Sono i “casi di rientro” causati da coloro che sono tornati dal Nord collegati agli assembramenti della Movida della scorsa settimana che tante polemiche hanno creato e che hanno spinto ad adottare provvedimenti ancora più duri, ultimo dei quali quello di vietare anche le passeggiate brevi da parte del governatore Vincenzo De Luca. Attualmente sono 39 i casi di coronavirus certificati in provincia di Caserta: 8 a Santa Maria Capua Vetere (di cui uno deceduto), 5 a Bellona (di cui uno risultato negativo alle controanalisi), 3 a Mondragone (tra cui un deceduto ed un paziente che è risultato negativo alle controanalisi), 2 a Sant'Arpino, 2 ad Aversa, 2 a San Prisco (tra cui un deceduto), 2 a Falciano del Massico, 2 a Casagiove, 1 a Caserta, 1 a Capua, 1 a Casal di Principe, 1 a Parete, 1 a Cesa, 1 a Lusciano, 1 a Santa Maria a Vico, 1 a Portico di Caserta, 1 a Capodrise, 1 a Villa Literno, 1 a Curti, 1 a San Tammaro, 1 a Francolise (residente a Cellole). A questi vanno aggiunti l’anziano napoletano risultato positivo all’ospedale di Marcianise e la dipendente di un’azienda nell’area industriale di Carinaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento