menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, nuovi casi a Vitulazio e Francolise. Tampone negativo sulla donna morta a Sessa Aurunca

Arrivano i responsi dall'ospedale Cotugno. Dalla Regione chiariscono: "Vietato fare sport"

Nuovi casi di contagio in provincia di Caserta per il coronavirus. Sono arrivati nuovi risultati dei tamponi a cui sono stati sottoposti pazienti casertani che presentano sintomi del virus cinese e tre di questi sono risultati esserne affetti: si tratta di uomo di 64 anni di Francolise (secondo caso dopo quello della donna certificato venerdì); una donna di 42 anni di Vitulazio (primo caso ufficiale dopo l’allarme dei giorni scorsi per la coppia di Bellona che aveva un’attività commerciale in paese); ed un altro uomo residente in provincia di Caserta del quale non è stata ancora indicata la residenza. C’è poi una donna di 80 anni che si era presentata al Pronto soccorso della clinica Pineta Grande di Castel Volturno che è stata sottoposta al tampone da coronavirus che è risultato positivo e per la quale è stato predisposto il trasferimento all’ospedale Cotugno di Napoli.

Tampone negativo su una donna morta a Sessa Aurunca

Nessun contagio da Covid-19 per la 59enne di Maiano di Sessa Aurunca deceduta a seguito di un arresto cardio circolatorio presso l'ospedale civile San Rocco. La donna versava già in condizioni critiche al momento dell'accesso presso il nosocomio sessano. Immessa nel percorso dedicato per sospetti casi di contagio da Coronavirus si attendeva l'esito del tampone orofaringeo effettuatole. Oggi l'esito negativo del test proveniente dall'ospedale Cotugno di Napoli consente ai familiari di riacquisire la salma della loro congiunta ancora presente presso la sala mortuaria del plesso ospedaliero sessano. (a.g.)

De Luca chiarisce: “In Campania vietato fare sport”

La Regione Campania ha inteso fare un chiarimento dopo l’ordinanza firmata venerdì dal presidente Vincenzo De Luca, a dir poco imbufalito per le tante persone che vede ancora in strada durante la giornata. "A chiarimento ulteriore dell'ordinanza precedente (la n.15 del 13 marzo scorso), si precisa quanto segue - scrivono da Palazzo Santa Lucia - L’attività sportiva, ludica o ricreativa all’aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico non è compatibile con il contenuto dell’Ordinanza n.15 del 13 marzo 2020”. Inoltre “non è consentito in locali pubblici e/o aperti al pubblico svolgere eventi quali riunioni per fini ricreativi e/o sportivi e feste".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento