menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Calano i contagi in Campania ma il bilancio nel casertano è drammatico

Calano i contagi in Campania ma il bilancio nel casertano è drammatico

Coronavirus, record di nuovi contagi nel casertano: altri 120 casi in Campania

In Regione i tamponi positivi si attestano al 6% di quelli analizzati. In Terra di Lavoro 20 nuovi ammalati e 2 morti

Sono 120 i tamponi positivi in Campania su 2005 tamponi analizzati. Continua scendere la percentuale dei contagiati che si è attestata intorno al 6% nella giornata del 7 aprile a livello regionale. A fare da contraltare a questa iniezione di fiducia la situazione drammatica della provincia di Caserta dove solo nella giornata di oggi sono stati certificati 20 contagi e due decessi.

Il bollettino della Regione

L'Unità di Crisi della Regione che ha diramato il bollettino serale sulla diffusione del Coronavirus. In particolare all'Ospedale Cotugno di Napoli 454 tamponi di cui 51 positivi; all'Ospedale Ruggi di Salerno 319 tamponi di cui 18 positivi; all'Ospedale Sant'Anna di Caserta 49 tamponi, di cui 1 positivo; ai presidi di Aversa e Marcianise 305 tamponi, di cui 26 positivi; all'Ospedale Moscati di Avellino 188 tamponi di cui 2 positivi; all'Ospedale San Paolo di Napoli 62 tamponi di cui 1 positivo; all'Azienda Universitaria Federico II 128 tamponi di cui 4 positivi; all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno 375 tamponi di cui 14 positivi; all'Ospedale San Pio di Benevento 57 tamponi di cui 2 positivi; all'Ospedale di Eboli 68 tamponi di cui 1 positivo. Dall'inizio dell'emergenza in Campania sono stati eseguiti 27.784 test con 3.268 contagiati

Venti casi nel casertano

Venti nuovi casi confermati dai sindaci e 2 persone decedute. E' drammatico il bollettino nel casertano della giornata del 7 aprile. I nuovi contagi al Coronavirus si sono verificati:  2 a Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni, Riardo, Valle di Maddaloni, Castel Volturno e Trentola Ducenta; uno a Recale, Grazzanise, Caiazzo, Raviscanina, San Marcellino, Succivo, Lusciano, Carinaro. Nella giornata di oggi, purtroppo, sono due le vittime: una donna di Marcianise ed un uomo di San Nicola la Strada. Buone nuove sul fronte dei guariti. A Falciano del Massico il sindaco Erasmo Fava ha comunicato la guarigione della moglie del primo paziente risultato positivo. Anche a Cesa il sindaco Enzo Guida ha confermato la guarigione di un secondo paziente che è risultato negativo al doppio tampone di controllo. 

La situazione nei Comuni

In totale ci sono 330 casi ufficializzati dai sindaci tra cui 32 deceduti e 36 guariti: 28 a Santa Maria Capua Vetere (tra cui 5 deceduti e 13 guariti); 21 ad Aversa (3 deceduti); 19 a Marcianise (tre decessi); 18 a Caserta (tra cui una deceduta, una guarita e due medici del Sant'Anna e San Sebastiano contagiati); 14 a Maddaloni (2 donne decedute); 13 a Castel Volturno (un deceduto); 9 a Gricignano; 9 a Bellona (un deceduto); 8 a Mondragone (tra cui due deceduti); 8 a San Prisco (due deceduti); 8 a Francolise; 8 a Sant’Arpino; 8 a Succivo; 7 a Orta di Atella (un deceduto); 6 a Capua; 6 a Cesa; 6 a Casal di Principe;  6 a Casapulla; 6 a San Felice a Cancello, 6 a San Tammaro; 5 a Portico di Caserta; 5 Teverola (tra cui l’ex europarlamentare Nicola Caputo che è guarito); 5 a Santa Maria a Vico (un deceduto); 5 a Lusciano; 4 a San Marco Evangelista; 4 a Casagiove; 4 a Trentola Ducenta; 4 a Grazzanise, 4 a Pietramelara, 4 a San Cipriano d’Aversa (un deceduto); 4 a Sessa Aurunca, 4 a Valle di Maddaloni, 4 a Carinaro; 3 a Caiazzo, 3 a Villa Literno; 3 a Riardo, 3 a Santa Maria la Fossa; 3 a Vitulazio (due deceduti); 3 Teano (un deceduto); 3 Marzano Appio, 3 a San Nicola la Strada (un deceduto), 3 a Recale; 3 a Capodrise; 2 a Carinola (un deceduto); 2 a Raviscanina, 2 a Macerata Campania; 2 a Curti; 2 a Frignano, 2 a Falciano del Massico; 2 a Casaluce, 2 a Villa di Briano, 1 a Parete; 1 a Sparanise, 1 a Piedimonte Matese; 1 a Roccamonfina (deceduto), 1 a Gioia Sannitica, 1 a Rocca d’Evandro, 1 Cancello ed Arnone, 1 a Pietravairano, 1 a Calvi Risorta,  1 ad Arienzo, 1 a Caianello, 1 a Castel Morrone (un deceduto), 1 a Alvignano, 1 a San Marcellino.

A questi vanno aggiunti un anziano napoletano che era ricoverato all’ospedale di Marcianise; una donna che lavorava in un’azienda nella zona industriale di Carinaro; un 86enne di Marcianise spirato dopo il ricovero in un ospedale in provincia di Milano; un 72enne casertano morto all’ospedale di Genova; una donna, residente nel napoletano e dipendente della Comdata di Marcianise; una persona dipendente del Tribunale di Napoli Nord ad Aversa; uno straniero, residente fuori regione, risultato positivo a Cellole dove si trova a casa di alcuni familiari; un uomo di 65 anni di Santa Maria Capua Vetere è deceduto dopo il ricovero in regione Toscana; un uomo di 41 anni di Caserta morto in Lombardia; un detenuto rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento