rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, picco di contagi in Campania: 170 in un giorno

Si aggiorna il dato in Regione: 1752 complessivamente. In provincia di Caserta si raggiunge la quota di 187 casi. Primo contagio a Rocca d'Evandro

Sono 170 i contagiati nella giornata del 28 marzo in Campania. Lo rende noto l'Unità di Crisi della Regione che ha diramato il bollettino giornaliero sulla diffusione del Coronavirus. 

Nella giornata di oggi sono stati esaminati 1086 tamponi. In particolare all'ospedale Cotugno di Napoli sono stati esaminati 426 tamponi di cui 73 risultati positivi; all'ospedale Ruggi di Salerno sono stati esaminati 242 tamponi di cui 16 risultati positivi; all'ospedale Moscati di Aversa sono stati esaminati 25 tamponi, nessuno è risultato positivo; all'ospedale Moscati di Avellino sono stati esaminati 117 tamponi, di cui 21 risultati positivi; all'ospedale San Paolo di Napoli sono stati esaminati 63 tamponi di cui 16 risultati positivi; all'Azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli sono stati analizzati 67 tamponi di cui 13 risultati positivi; all'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola (Napoli) sono stati esaminati 62 tamponi di cui 11 risultati positivi; all'Azienda ospedaliera San Pio di Benevento sono stati esaminati 25 tamponi di cui 10 positivi; all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno sono stati esaminati 59 tamponi di cui 10 risultati positivi. Il totale complessivo dei positivi dall'inizio dell'emergenza sale così a 1752 su un totale di 11.679 tamponi esaminati.

La situazione in provincia di Caserta

In provincia di Caserta ci sono 187 casi ufficializzati dai sindaci tra cui 16 deceduti e 9 guariti: 22 a Santa Maria Capua Vetere (tra cui 4 deceduti); 14 a Caserta (tra cui una deceduta, una guarita e due medici del Sant'Anna e San Sebastiano contagiati); 13 ad Aversa (tra cui un deceduto e 2 guariti); 8 a Maddaloni (tra cui una deceduta); 7 a Francolise (di cui una guarita); 7 a San Prisco (tra cui un deceduto); 7 a Marcianise (di cui una deceduta ed un guarito); 6 a Castel Volturno (tra cui un uomo deceduto); 6 a Bellona (una poi risultata negativa alle controanalisi); 6 a Mondragone (tra cui un deceduto ed uno risultato negativo alle controanalisi); 5 a Cesa (di cui uno guarito); 5 a Orta di Atella (tra cui un deceduto); 5 Teverola (tra cui l’ex europarlamentare Nicola Caputo che è guarito); 5 a Santa Maria a Vico (tra cui un deceduto); 5 a Casapulla; 4 a Gricignano; 4 a Succivo; 4 a Capua; 3 a Casagiove; 3 a Casal di Principe (una guarita); 3 a Villa Literno; 3 a Lusciano; 3 a Sant’Arpino; 3 a Santa Maria la Fossa; 3 a San Marco Evangelista; 3 a Vitulazio (una deceduta); 3 a San Tammaro; 2 a Carinaro; 2 a Macerata Campania; 2 a Curti; 2 a Portico di Caserta; 2 a Falciano del Massico; 1 a Carinola (deceduto); 1 a Parete; 1 a Capodrise; 1 a Recale; 1 a Sparanise, 1 Teano, 1 a Trentola Ducenta; 1 a Piedimonte Matese; 1 Roccamonfina (deceduto), 1 a San Cipriano d’Aversa, 1 a San Nicola la Strada, 1 a San Felice a Cancello, 1 a Casaluce, 1 Marzano Appio, 1 a Pietramelara, 1 a Gioia Sannitica, 1 a Rocca d'Evandro.

A questi vanno aggiunti un anziano napoletano che era ricoverato all’ospedale di Marcianise; una donna che lavorava in un’azienda nella zona industriale di Carinaro; un 86enne di Marcianise spirato dopo il ricovero in un ospedale in provincia di Milano; un 72enne casertano morto all’ospedale di Genova; una donna, residente nel napoletano e dipendente della Comdata di Marcianise; una persona dipendente del Tribunale di Napoli Nord ad Aversa; uno straniero, residente fuori regione, risultato positivo a Cellole dove si trova a casa di alcuni familiari.

Un secondo guarito ad Aversa

C'è un secondo guarito ad Aversa. Lo ha annunciato il sindaco Alfonso Golia nel corso del suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nella città normanna. Golia ha poi parlato del decreto del Governo che ha stanziato fondi da destinare ai Comuni per dare ossigeno alle famiglie ed alle imprese. "Si tratta di un provvedimento economico senza precedenti e che fornirà liquidità e pasti alle famiglie che rientrano nelle fasce di povertà; un aiuto economico concreto anche per chi ha lavori con contratti precari, i disoccupati e tutte le fasce della popolazione che stanno attraversando questo drammatico momento", ha detto il sindaco.

Primo contagio a Rocca d'Evandro

C'è un primo contagio a Rocca d'Evandro. Lo ha annunciato il sindaco Emilia Delli Colli che ha aggiornato la cittadinanza sul "primo caso di positività al COVID-19 nel nostro territorio comunale e sto attivando tutte le procedure del caso. Voglio precisare che la persona positiva era già in regime di osservazione ed attualmente è asintomatica", ha detto il sindaco attraverso le proprie pagine social.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, picco di contagi in Campania: 170 in un giorno

CasertaNews è in caricamento