menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, 151 contagi in Campania. Nel casertano un morto e 14 casi nelle ultime 24 ore

La notizia positiva è il calo in percentuale rispetto ai tamponi effettuati

Aumentano ancora i contagi da coronavirus in regione Campania anche se diminuisce rispetto ai giorni precedenti la percentuale di tamponi positivi rispetto a quelli eseguiti. In totale nella giornata di oggi sono stati effettuati 2297 tamponi di cui 151 sono risultati positivi (poco più de 6,5%). Presso l’ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 485 tamponi di cui 27 positivi; all’ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 269 tamponi di cui 21 positivi; all’ospedale Sant'Anna di Caserta sono stati esaminati 74 tamponi di cui 1 positivo; ai presidi di Aversa e Marcianise sono stati esaminati 165 tamponi di cui 18 positivi; all’ospedale Moscati di Avellino sono stati esaminati 226 tamponi di cui 12 positivi; all’Azienda Universitaria Federico II sono stati esaminati 129 tamponi di cui 11 positivi; all’ospedale San Paolo di Napoli sono stati esaminati 52 tamponi di cui 11 positivi; all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno sono stati esaminati 588 tamponi di cui 34 positivi; all’ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 30 tamponi di cui 1 positivo; all’ospedale di Eboli sono stati esaminati 188 tamponi di cui 9 positivi. In totale, ad oggi, in Campania risultano 2828 test positivi al Covid-19 su 21534 tamponi effettuati.

Il bollettino della provincia di Caserta: un morto e 14 nuovi contagi

Oggi sono stati ufficializzati 3 casi a Maddaloni, 2 a Sant’Arpino, uno a testa a CapuaTeano, Pietramelara, Marzano Appio, Frignano, Francolise, Succivo, Sessa Aurunca, Castel Volturno. A questi va aggiunto anche il decesso di una donna di Mondragone che era ricoverata in ospedale a Caserta. In totale ci sono 268 casi ufficializzati dai sindaci tra cui 25 deceduti e 27 guariti: 24 a Santa Maria Capua Vetere (tra cui 5 deceduti e 13 guariti); 17 a Caserta (tra cui una deceduta, una guarita e due medici del Sant'Anna e San Sebastiano contagiati); 17 ad Aversa (tra 3 deceduti e 2 guariti); 14 a Marcianise (di cui una deceduta ed un guarito); 12 a Maddaloni (tra cui 2 donne decedute); 10 a Castel Volturno (tra cui un uomo deceduto ed una ragazza risultata negativa alle controanalisi); 8 a Bellona (un deceduto e due guariti); 8 a Mondragone (tra cui due deceduti); 8 a San Prisco (tra cui un deceduto); 8 a Francolise (di cui 4 guariti); 8 a Sant’Arpino; 7 a Orta di Atella (tra cui un deceduto); 7 a Gricignano; 6 a Capua; 6 a Cesa (di cui uno guarito); 6 a Casal di Principe (una guarita);  6 a Casapulla; 5 Teverola (tra cui l’ex europarlamentare Nicola Caputo che è guarito); 5 a Santa Maria a Vico (tra cui un deceduto); 5 a Succivo; 4 a San Marco Evangelista; 4 a San Tammaro; 4 a Casagiove; 4 a Lusciano; 4 a Pietramelara, 4 a Sessa Aurunca, 3 a Villa Literno; 3 a Santa Maria la Fossa; 3 a Vitulazio (due deceduti); 3 a Carinaro; 3 Teano (di cui uno deceduto); 3 Marzano Appio, 2 a Carinola (di cui uno deceduto); 2 a Macerata Campania; 2 a Curti; 2 a Portico di Caserta; 2 a Falciano del Massico; 2 a Capodrise; 2 a Recale; 2 a San Nicola la Strada, 2 a San Felice a Cancello, 2 a San Cipriano d’Aversa (di cui uno deceduto), 1 a Parete; 1 a Sparanise, 1 a Trentola Ducenta; 1 a Piedimonte Matese; 1 Roccamonfina (deceduto), 1 a Casaluce, 1 a Gioia Sannitica, 1 a Rocca d’Evandro, 1 a Grazzanise, 1 a Castel Morrone, 1 Cancello ed Arnone, 1 a Pietravairano, 1 a Riardo, 1 a Calvi Risorta, 1 a Valle di Maddaloni, 1 a Villa di Briano, 1 a Caiazzo, a 1 Raviscanina, 1 Frignano. A questi vanno aggiunti un anziano napoletano che era ricoverato all’ospedale di Marcianise; una donna che lavorava in un’azienda nella zona industriale di Carinaro; un 86enne di Marcianise spirato dopo il ricovero in un ospedale in provincia di Milano; un 72enne casertano morto all’ospedale di Genova; una donna, residente nel napoletano e dipendente della Comdata di Marcianise; una persona dipendente del Tribunale di Napoli Nord ad Aversa; uno straniero, residente fuori regione, risultato positivo a Cellole dove si trova a casa di alcuni familiari; un uomo di 65 anni di Santa Maria Capua Vetere è deceduto dopo il ricovero in regione Toscana; un uomo di 41 anni di Caserta morto in Lombardia.

Speculazione sui prezzi, attivato monitoraggio

La Regione Campania ha attivato il proprio Osservatorio con l’obiettivo di individuare ed arginare ogni fenomeno di distorsione del mercato generato da prezzi sproporzionati. Per fronteggiare gravi speculazioni in questo periodo, dell’Osservatorio faranno parte anche un rappresentante delle Prefetture e della Guardia di Finanza. È compito dell’Osservatorio l’individuazione dei prodotti e degli esercenti che curano la distribuzione e vendita, a prezzi palesemente sproporzionati, con segnalazione alle competenti Procure della Repubblica. “Mettiamo in campo – ha dichiarato il presidente Vincenzo De Luca – una rigorosa azione di contrasto contro ogni forma di speculazione, tanto più intollerabile in questi giorni di emergenza”.

Ospedale di Caserta, bollettino telefonico ai familiari dei ricoverati

L’umanizzazione delle cure in ospedale passa anche attraverso l’informazione ai familiari dei pazienti ricoverati. In particolare, tale esigenza si acuisce in questi giorni nei reparti destinati ai degenti affetti da Covid-19, per le legittime e rigorose norme di protezione e di tutela nell’accesso alle strutture di ricovero. È stata iniziativa del Commissario Straordinario dell’AORN di Caserta avvocato Carmine Mariano adottare già da alcuni giorni misure organizzative straordinarie per garantire l’informazione telefonica ai familiari dei pazienti ricoverati nei reparti Covid-19. Le strutture di degenza dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Sant’Anna e San Sebastiano” interessate sono Terapia Intensiva, Pneumologia, Malattie Infettive e Unità Osservazionale. Si sta quindi procedendo, una volta al giorno, con l’emissione di un bollettino riportante lo stato di salute dei pazienti ricoverati, raccolto da un sanitario che si fa cura di informare i familiari telefonicamente nella prima fascia oraria pomeridiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento