Rubano attrezzature per la cucina e poi cercano di rivenderle: coppia denunciata

La vittima è un ristoratore casertano che aveva partecipato ai mercatini natalizi

Stavano cercando di rivendere attrezzature per la cucina che erano il ‘bottino’ di un colpo ai danni di un ristoratore di Santa Maria Capua Vetere: per questo motivo due persone, un uomo e la compagna, entrambi di Formia, sono stati denunciati dalla polizia per ricettazione. A loro gli agenti del locale Commissariato sono arrivati al termine di mirate indagini e sono riusciti ad incastrarli proprio mentre sabato pomeriggio ceravano di vendere delle attrezzature per la cucina. 

La friggitrice e la rostiera, erano state rubate in largo Paone a Formia all’interno di uno degli stand di legno del mercatino natalizio organizzato dal Comune. La vittima, un ristoratore di Santa Maria Capua Vetere, aveva constatato il furto il giorno dopo Capodanno e si era subito rivolto agli uomini diretti dal vice questore Metelli, che, dopo aver effettuato un sopralluogo e raccolto la denuncia della parte offesa, hanno dato inizio alle indagini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Squadra Investigativa, raccogliendo diversi indizi, è riuscita a risalire ai due accertando che l’uomo, che nascondeva le attrezzature, si era accordato per cederle ad una ristoratrice del frusinate in cambio di 1600 euro. L’intervento della polizia è scattato proprio mentre era intento a spostare la merce rubata da un furgone, di proprietà della compagna, al veicolo dell’ignara acquirente. L’uomo e la sua compagna sono stati denunciati a piede libero per ricettazione, la merce invece è stata sequestrata e restituita al piccolo ristoratore che, in un periodo di forti restrizioni economiche dovute all’emergenza sanitaria, con la disponibilità dei propri strumenti del mestiere potrà tornare a sperare in una rapida riapertura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

  • La moglie di Enzo morto per Covid a 41 anni: “A 3 mesi io ed i miei figli ancora senza tamponi”

Torna su
CasertaNews è in caricamento