Blitz nella Terra dei fuochi, , sequestrate due aziende di stoccaggio rifiuti

Operazione interforze nei comuni del casertano, multe per oltre 100mila euro

Operazione di controllo a tappeto in provincia di Napoli e Caserta, dove sono state controllate 8 attività commerciali e imprenditoriali, di queste due sono state sottoposte a sequestro, operanti nel settore dello stoccaggio e smaltimento rifiuti, tessile e meccanico.

In campo sono intervenuti numerosi equipaggi, appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, Polizia di Stato, Carabinieri, Carabinieri Forestale, Gruppo Guardia di Finanza, Polizie locali dei comuni interessati, nonché personale dell’Arpac.

Inoltre, sono state controllate 105 persone (di cui 6 denunciate all’autorità giudiziaria e 18 sanzionate) e 83 veicoli (3 sono stati sequestrati per trasporto illecito di rifiuti) e nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 100mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I comuni interessati all’operazione di controllo straordinario del territorio ha riguardato i comuni di: Arzano, Casandrino, Castel Volturno, Cesa, Cicciano, Giugliano in Campania, Maddaloni, Marcianise, Napoli, Nola, Poggiomarino, San Felice a Cancello, San Giuseppe Vesuviano, San Vitaliano, Santa Maria a Vico, Succivo e Villaricca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

Torna su
CasertaNews è in caricamento