menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beccati a spasso, 5 multati e messi in quarantena

Gli agenti della Municipale, coordinati dal comandante Negro, hanno fermato e controllato 241 persone

Continuano serrati i controlli da parte degli agenti della polizia municipale di San Nicola la Strada finalizzati al contrasto della diffusione del coronavirus. Nell'ambito dei controlli effettuati dal 6 all'11 aprile i caschi bianchi coordinati dal comandante Alberto Negro hanno identificato 241 persone (che aggiunte alle 583 dell'ultimo resoconto arrivano ad oltre 800) e multate 5 persone per violazione delle disposizioni contenute nel decreto del premier Conte, con obbligo di quarantena di 14 giorni.

Sono stati inoltre controllati tutti gli esercizi pubblici che insistono sul territorio, sia per la verifica della sospensione sia per la limitazione alla vendita, oltre alla verifica all’interno di essi della distanza interpersonale e l’impiego dei dispositivi di protezione. A tutte le attività commerciali è stata consegnata l’ordinanza regionale numero 30 del 9 aprile 2020 che sospende per le giornate di Pasqua e Pasquetta (12 e 13 aprile), tutte le attività, compreso quelle dei generi alimentari, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie e distributori di carburanti. Oltre ai controlli, tutto il personale della polizia municipale impiegato ha proseguito la sensibilizzazione verso la cittadinanza per la pedissequa osservanza delle prescrizioni e dei divieti inseriti nei vari provvedimenti per non vanificare tutti quei comportamenti responsabili che i cittadini sannicolesi hanno posto in essere.

"Oltre al servizio effettuato dalla polizia municipale, il territorio viene vigilato, per le specifiche competenze, anche dal nucleo volontari comunale di Protezione civile e dall'associazione carabinieri, con i quali la sinergia è totale, come con la stazione carabinieri di San Nicola la Strada - precisa in una nota il Comune guidato dal sindaco Vito Marotta - La polizia municipale, oltre ad assicurare in via prioritaria l’osservanza delle norme per il contenimento del coronavirus, ha effettuato altri interventi in tema di viabilità e controllo del territorio, come la rilevazione di incidenti stradali, la notifica di atti urgenti delegati dalla Procura; inoltre, nella giornata di venerdì 10 aprile, una pattuglia è stata impegnata per tutto il pomeriggio per far osservare una ordinanza sindacale di trattamento sanitario obbligatorio, che è sempre un intervento rischioso e delicato". “Ne approfitto in questo momento particolare – ha affermato il comandante Alberto Negro - per augurare a tutti i cittadini sannicolesi una serena Pasqua e ringraziarli per l’alto senso civico e responsabile che hanno avuto attenendosi in modo scrupoloso all’osservanza dei provvedimenti emanati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento