menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

"Positivo al Covid senza dialisi perché le ambulanze non c'erano"

La denuncia del sindaco: "Situazione drammatica, sbloccata solo in serata"

Il sistema sanitario regionale è sull'orlo del collasso per insufficienza di risorse. Un cittadino residente nel comune di Parete, positivo al Covid-19, con difficoltà respiratorie e con necessità di fare la dialisi, non ha potuto avere le cure necessarie a causa della mancanza di ambulanze e di posti in ospedale. La denuncia è arrivata dal sindaco Gino Pellegrino che ha voluto esprimere la propria preoccupazione in merito alla drammatica situazione che sta attanagliando il sistema sanitario della Campania.

"Al di là dei dati che ci vengono mostrati, per i casi più gravi non tutti potranno avere le cure necessarie", ha affermato il primo cittadino di Parete. E la prova si è avuta proprio martedì scorso quando "un concittadino positivo al coronavirus con difficoltà respiratoria e con necessità di fare dialisi in mattinata purtroppo non ha potuto avere le cure che meritava - ha raccontato il sindaco Pellegrino - I familiari hanno passato tutta la giornata a chiamare il 118 ma a causa della mancanza di ambulanze e di posti disponibili si è riusciti solo in tarda serata a far trasportare il paziente in ospedale. In serata mi sono interessato personalmente del caso e questa volta per fortuna in extremis si è riusciti a mettere una toppa. Gli hanno fatto 3 ore di dialisi invece di 4 ed è stato riaccompagnato a casa stremato e febbricitante nel cuore della notte. Già siamo preoccupati per il prossimo ciclo".

Una vicenda davvero triste, questa denunciata dal sindaco di Parete, che rappresenta in toto la drammatica situazione che migliaia di ammalati sono costretti ad affronatre in tutta Italia, specialmente al Sud dove i tagli alla Sanità sono risultati più pesanti nel corso degli anni. "Da questa tragedia ne possiamo uscire solo con l’impegno di ognuno - ha sottolineato Gino Pellegrino - Non tutti potranno essere curati. Indossate la mascherina, mantenete le distanze, lavatevi spesso le mani ed evitate il più possibile uscite non necessarie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento