Il sindaco ‘salvato’ in Consiglio dai voti dell’opposizione

Passa in aula la riduzione delle aliquote per la tassa rifiuti

Il sindaco di Casal di Principe Renato Natale

L’assenza in Assise del consigliere comunale di maggioranza Saverio Esposito (oltre ai consiglieri di opposizione Vincenzo Simeone e Costantino Puocci) ha costretto il gruppo del sindaco di Casal di Principe Renato Natale a chiedere ‘aiuto’ alla minoranza per approvare i punti all’ordine del giorno dell’assemblea tenutasi giovedì pomeriggio nel Municipio.

All’ordine del giorno c’era la riduzione della Tari, la tassa sui rifiuti, ma la maggioranza si sarebbe trovata senza il numero legale per approvare i documenti e quindi già nei giorni scorsi era stato chiesto l’intervento dell’opposizione e “come già capitato altre volte, l’opposizione comunale con senso di grande responsabilità ha fatto sì che il consiglio comunale si potesse svolgere nonostante il numero ridotto dei consiglieri comunali di maggioranza presenti – ha affermato l’esponente della minoranza Enricomaria Natale -, abbiamo reso possibile l’esecuzione del consiglio per poter ridurre le tariffe per Tari in favore dei nostri concittadini ma non credo sia giusto che la maggioranza non sia capace di coordinarsi a presenziare al fine di mandare avanti i progetti amministrativi comunali e questo dimostra da sempre che l’amministrazione Renato Natale non sarebbe durata molto se non fosse stato per continui atti di coscienza di membri dell’opposizione”.

Infatti 30 minuti prima dell’assemblea pubblica tutti i consiglieri di opposizione si sono riuniti sul da farsi prima di entrare in aula, così come conferma anche il presidente del consiglio comunale Amedeo Capasso, che ringrazia “i consiglieri di opposizione che con grande senso di responsabilità hanno garantito il numero legale per poter svolgere l’assemblea”.

Si è quindi iniziati con l’Assise che ha previsto l’approvazione delle aliquote dell’Imu e le tariffe per la Tari con “la riduzione della tariffa della tassa sui rifiuti dai 20 ai 60 euro per ogni famiglia. Poi è stato confermato uno sconto fino al 75% sulla tassa per coloro che hanno un reddito Isee fino a 5mila euro ma anche per le nuove attività commerciali che avranno sconti dal 50% al 75% in base alle richieste”.

E quindi si è passati alle commissioni dove si doveva sostituire la dimissionaria Elisabetta Corvino. Noviello è entrato nella prima Commissione, quella del Bilancio, mentre Enricomaria Natale è stato inserito nella Quarta Commissione, quella delle Politiche giovanili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento