Una condanna e 3 assoluzioni per la morte di Giovanni

Il 25enne morto dopo essere stato colpito da una scarica elettrica

Giovanni Cepparulo, morto a 25 anni dopo una scarica elettrica

Una condanna e tre assoluzioni per la morte di Giovanni Cepparulo, il 25enne di Santa Maria Capua Vetere morto folgorato mentre stava cercando di scavalcare il cancello di un condominio in via Della Valle. Il giudice per le udienze preliminari Orazio Rossi del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha condannato il titolare della ditta che stava eseguendo i lavori Pasquale D. M. ad un anno e quattro mesi di carcere per omicidio colposo. Assolti invece i tre operai. L’amministratore di condominio ha chiesto invece di essere giudicato col rito ordinario ed in giornata arriverà la decisione del gup sul rinvio a giudizio. 

La tragedia si consumó il 6 agosto del 2018. Il 25enne venne stroncato da un arresto cardiaco dopo aver avuto un contatto accidentale con un palo della luce, nel tentativo di scavalcare il cancello del condominio dove è avvenuta la tragedia, in via Della Valle, lì dove abitava la fidanzata.

Il giudice ha disposto anche una provvisionale di 50mila euro per la compagna e di 20mila euro per il padre del ragazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento