rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Folle inseguimento sui marciapiedi, condannato e 'liberato'

Revocata la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Revoca della misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per F. D. A., il 38enne di Santa Maria Capua Vetere tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale lo scorso 3 giugno a seguito di un folle inseguimento per le vie del centro cittadino cominciato per sfuggire ai carabinieri mettendo in pericolo passanti tra cui bambini e automobilisti.

E' quanto disposto dal giudice Valerio Riello della Terza Sezione Penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere dopo aver accolto la richiesta di revoca della misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria presentata dall'avvocato Enzo Spina difensore di F. D. A.

Nonostante la condanna ad un anno e 2 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale, il giudice sammaritano ha 'confidato' nell'effetto deterrente della pronuncia di condanna per il 38enne 'fuggitivo occasionale'. Erano le 7 del mattino del 3 giugno scorso quando F. D. A. a bordo di una Nissan Quashquai non si fermò all'alt intimatogli dai carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Santa Maria Capua Vetere dando così vita ad un inseguimento durato circa 30 minuti per le vie del centro cittadino.

Una folle corsa col Suv del 38enne che sfrecció su marciapiedi infilandosi in stradine anche contromano per sfuggire ai carabinieri mettendo in pericolo passanti tra cui bambini ed automobilisti alcuni dei quali riuscirono ad evitare sinistri frontali con la vettura di F. D. A. grazie alla loro prontezza. Il rocambolesco inseguimento terminò in via dei Cavalieri di Vittorio Veneto dove i militari trassero in arresto il fuggitivo per resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle inseguimento sui marciapiedi, condannato e 'liberato'

CasertaNews è in caricamento