rotate-mobile
Cronaca Falciano del Massico

Ex dirigente condannato dalla Corte dei Conti. Ora carte anche in Procura

I magistrati contabili hanno spedito tutta la documentazione agli inquirenti

L'ex responsabile dell'area finanziaria del Comune di Falciano del Massico (ora a Cancello ed Arnone) Salvatore Sciaudone, dovrà versare nelle casse dell'Ente ben 42mila euro per "riparare il danno erariale causato alle casse pubbliche". E' stato già condannato alla Corte dei Conti e ora rischia anche un processo penale. 

I magistrati contabili hanno riferito di "plurime condotte illecite dolosamente poste in essere nell'esercizio delle sue funzioni". E ora le carte sono state anche inviate alla Procura di Santa Maria Capua Vetere per permettere agli inquirenti di capire se le 'violazioni' siano sfociate anche in reati penali. 
Sciaudone si sarebbe versato oltre 23mila euro per del lavoro svolto da gennaio a giugno 2020 per degli 'straordinari' ma per i magistrati è una "auto erogazione illecitamente disposta". E poi ci sono un'altra serie di presunte irregolarità che il dirigente dovrà chiarire in tribunale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex dirigente condannato dalla Corte dei Conti. Ora carte anche in Procura

CasertaNews è in caricamento