Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Gricignano di Aversa

Spari contro migranti, sconto in Appello per l'imprenditore Della Gatta

L’imprenditore ha sempre raccontato di aver reagito anche perché il gambiano lo colpì al volto con una pietra

Sconto di pena nel processo d’Appello a carico di Carmine Della Gatta, l’imprenditore 46enne di Gricignano d’Aversa, indagato per aver esploso colpi di pistola contro un migrante che era ospitato nel centro di accoglienza ‘La Vela’. I fatti sono avvenuti nel novembre 2017.

L’imprenditore, che in primo grado era stato condannato a 4 anni ed 8 mesi, si è visto ridurre la pena al termine del processo davanti alla Quarta Sezione della Corte d’Appello. I giudici napoletani gli hanno comminato una condanna a 3 anni e dieci mesi. Della Gatta è stato rappresentato dall’avvocato Giovanni Cantelli.

Secondo la ricostruzione della Procura di Napoli Nord, a novembre 2017 il gambiano diede fuoco alla stanza del centro in cui era ospitato. Della Gatta raggiunse quindi il luogo armato di pistola e colpì il giovane al volto. L’imprenditore ha sempre raccontato di aver reagito anche perché il gambiano lo colpì al volto con una pietra. Il centro fu anche chiuso dalla Prefettura in seguito a quell’episodio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro migranti, sconto in Appello per l'imprenditore Della Gatta

CasertaNews è in caricamento