Debito milionario per i rifiuti, la Gisec minaccia il blocco ma il giudice dice 'no'

La società aveva chiesto il pagamento di quasi due milioni di euro

Vittoria del Comune di Villa Literno contro la Gisec, interamente partecipata e controllata della Provincia di Caserta che aveva richiesto al Comune di Villa Literno il pagamento di 1.872.671,76 euro per l'attività resa afferente al trattamento, smaltimento e recupero dei rifiuti indifferenziati. 

Una debenza maturata dal 31 dicembre 2016 dal Comune di Villa Literno che ha portato la società a preannunciare il blocco dei conferimenti dei rifiuti indifferenziati presso il sito operativo di pertinenza. Però secondo il Tribunale Ordinario di Napoli Nord "benché può ritenersi che la Gisec spa rappresenti la società costituita dalla Provincia di Caserta per la gestione integrata del servizio di rifiuti non risulta anche dimostrata l'esistenza dell'obbligo dei Comuni di corrispondere direttamente alla società provinciale gli oneri derivanti dallo svolgimento di tale attività". 

I togati in considerazione del fatto "che le entrate delle società provinciali sono assicurate dal trasferimento da parte dei soggetti incaricati dalla riscossione su incarico dei comuni, della quota delle imposte dei contribuenti in relazione alla gestione del ciclo dei rifiuti e subordinatamente all'effettiva riscossione delle relative tasse possono fronteggiare gli oneri inerenti al ciclo di gestione dei rifiuti e non avendo prodotto la Gisec una determinazione del Presidente della Provincia con una diversa organizzazione della gestione delle entrate delle società provinciali" hanno rigettato la domanda risarcitoria della Gisec decretando la vittoria del Comune di Villa Literno rappresentato dall'avvocato Gaetano Bottigliero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

Torna su
CasertaNews è in caricamento