menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Velardi ed il segretario comunale Onofrio Tartaglione

Il sindaco Velardi ed il segretario comunale Onofrio Tartaglione

Il Comune non paga i lavori della Stazione Unica e viene condannato dal giudice

Andata a vuoto la trattativa per ottenere lo ‘sconto’ ed ora deve ottemperare ai due decreti ingiuntivi emessi dal tribunale nei suoi confronti

Il Comune di Marcianise non ha pagato le 13 gare espletate dalla Stazione Unica Appaltante e per questo motivo adesso si ritrova con due decreti ingiuntivi per un totale di 182mila euro. E’ forse anche per questo che, nel corso degli ultimi mesi, ci sono stati ritardi importanti nella gestione delle gare d’appalto dell’Ente di piazza Umberto I (in primis quella della mensa scolastica).

L’amara verità emerge dalla determina che è stata firmata poche ore prima di Capodanno dal dirigente Onofrio Tartaglione che ha impegnato a bilancio la somma di 160mila euro per il pagamento dei debiti nei confronti della Provincia di Caserta (l’altra parte è stata già pagata).

In realtà l’Ente marcanisano ha provato anche a tentare una mediazione con la Provincia, affidando all’avvocato Carlo Puoti (delegato dall’Ente guidato da Giorgio Magliocca) un’offerta transattiva di 110mila euro totale evitando di pagare gli interessi. Ma la proposta del Comune di Marcianise non è stata in alcun modo presa in considerazione dalla Provincia, costringendo il dirigente Tartaglione a mettere a bilancio i soldi per il pagamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento