rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Curti

Commissariato il Comune dopo l’arresto del sindaco

In Municipio arriva il viceprefetto Macchiarella

Commissariato il Comune di Curti dopo l’arresto del sindaco Antonio Raiano. La Prefettura di Caserta, guidata dal dottor Giuseppe Castaldo, "al fine di assicurare il regolare funzionamento dell'ente locale di Curti", ha nominato il commissario prefettizio Savina Macchiarella, viceprefetto, alla quale sono stati conferiti i poteri di sindaco e di giunta sino al termine del periodo di sospensione del primo cittadino. L'ormai ex primo cittadino è attualmente in attesa di fissazione dell'udienza al tribunale del Riesame. 

Il sindaco di Curti nei giorni scorsi ha deciso di rispondere alle domande nel corso dell’interrogatorio di garanzia che si è tenuto davanti al gip del tribunale di Napoli Iaselli (che ha sostituito il giudice titolare che era in ferie) ed al pubblico ministero della Dda Vanorio. Raiano, accompagnato dall’avvocato Gennaro Iannotti, ha risposto alle domande, respingendo al mittente ogni addebito.

I reati ipotizzati dalla Dda, a vario titolo, sono turbata libertà degli incanti, turbata libertà dei procedimenti di scelta del contraente, falsità in atti pubblici (in particolare di verbali di nomina di Commissioni giudicatrici di gare) ed attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti. Secondo quanto emerso dalle indagini, esisterebbe "un sistema collaudato, con ruoli ben definiti e metodologie ormai rodate in anni di attività, creato allo scopo di ottenere bandi di gara di comodo e ritagliati sulle esigenze privatistiche degli imprenditori coinvolti nel settore della raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti urbani, in relazione ad appalti anche di centinaia di milioni di euro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissariato il Comune dopo l’arresto del sindaco

CasertaNews è in caricamento