Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Orta di Atella

Dipendenti in ferie forzate ed il Comune 'assume' un'altra azienda

L'emergenza rifiuti di Natale rischia di diventare anche 'occupazionale'

Si complica la situazione degli operatori ecologici di Orta di Atella. Sembra che il Comune abbia intenzione di affidare il servizio di somma urgenza ad una azienda con propri operai. Per cui oltre al danno potrebbe configurarsi una beffa per i lavoratori, attualmente in ferie forzate, senza mezzi, senza azienda e soprattutto senza stipendi.

La Flaica Cub ha inviato una nota al Commissario Prefettizio invitandolo "a rivedere tale disposizione, nel contempo ad obbligare l’azienda ad interrompere il periodo di ferie forzate imposto ai dipendenti provvedendo al noleggio solo degli automezzi. Siamo d’accordo al ripristino della condizione igienico sanitaria, siamo d’accordo al riavvio della raccolta rifiuti, ma non siamo d’accordo all’affidamento a caldo, ovvero noleggio di automezzi con operatore. È pur vero che gli operatori sono senza stipendi, hanno trascorso un triste Natale e quasi sicuramente trascorreranno anche un triste fine anno, ma è altrettanto vero che da cittadini atellani orgogliosamente rivendicano il diritto al lavoro e sentono il dovere di dare proprio contributo in un momento delicatissimo per il proprio posto di lavoro, per questa ragione hanno sollecitato un nostro intervento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti in ferie forzate ed il Comune 'assume' un'altra azienda

CasertaNews è in caricamento