rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Mondragone

Il comandante dei vigili blocca l'uomo accusato del terribile omicidio della piccola Mary

Bonuglia è intervenuto in prima persona per placare il ghanese

Doveva essere chiuso in una struttura Rems, ma invece è stato beccato in strada rischiando di far altri danni. E’ la vicenda che ha visto protagonista, questa mattina, Richard Frimpong, l’uomo che fu arrestato nel 2011 perché considerato l’autore del drammatico omicidio della piccola Mary, picchiata in un giardino e poi gettata nei Regi Lagni.

Questa mattina l’uomo ha iniziato a dare in escandescenza a Mondragone ed è stato quantomai tempestivo l’intervento, in prima persona, del comandante della polizia locale David Bonuglia per calmare la furia del ghanese. Il comandante lo ha immobilizzato ed ha chiamato i sanitari del 118 per le cure mediche di rito prima che la situazione potesse degenare. L’uomo è stato sottoposto a Tso.

La vicenda di cui si rese protagonista Richard Frimpong destò molto scalpore. Non sono mai stati chiariti i motivi dell’aggressione ai danni della bambina mentre questa si trovava all’interno del cortile della propria abitazione. Dopo averla colpita ripetutamente e violentemente con un bastone, provocandole gravi lesioni al capo e tramortendola, la caricò in spalla e, percorse alcune decine di metri, all’altezza del km 33+600 della S.S. Domitiana, la scaraventò nelle acque sottostanti al ponte che sovrasta il canale dei Regi Lagni, sotto gli occhi atterriti di alcuni automobilisti. L’uomo fu poi bloccato all’interno della pineta di Castel Volturno, a breve distanza da via Danta Alighieri, dopo una breve e violenta colluttazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comandante dei vigili blocca l'uomo accusato del terribile omicidio della piccola Mary

CasertaNews è in caricamento