Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

I due cacciatori denunciati dai Carabinieri Forestale durante un controllo: sequestrati fucili e munizioni

Militari appartenenti alle Stazioni Carabinieri Forestale di Caserta e di Formicola hanno svolto un servizio di controllo in materia venatoria a Pontelatone, in località “Midonna”, dove hanno proceduto al sequestro giudiziario d’iniziativa di 2 fucili da caccia calibro 12, 106 cartucce calibro 12 cariche, 20 stampi in plastica riproducenti la specie colombaccio e 3 esemplari di colombaccio appena abbattuti.

In particolare i Carabinieri Forestali hanno sorpreso i due bracconieri mentre stavano esercitando la caccia al colombaccio utilizzando venti stampi in plastica riproducenti la specie colombaccio, posizionati in un campo agricolo, per attirare i volatili selvatici sotto il tiro incrociato dei loro fucili ed abbatterli. I due soggetti sono stati rinvenuti in possesso di 3 esemplari di colombaccio appena abbattuti, frutto dell’illecita attività venatoria dagli stessi esercitata. Infatti la specie Colombaccio, in questo specifico periodo dell’anno (periodo di preapertura della stagione venatoria), non è cacciabile. 

2-39

Il calendario venatorio 2019/2020 approvato dalla Regione Campania recita che tale specifica specie è cacciabile solo ed esclusivamente nel periodo che va dal 2 ottobre 2019 al 10 febbraio 2010 (nel mese di gennaio esclusivamente da appostamento).

I due bracconieri sono stati deferiti in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di caccia ad esemplari di fauna selvatica al di fuori dei periodi stabiliti dal calendario venatorio regionale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, durante il servizio i militari hanno rinvenuto anche 2 esemplari di colombaccio vivi con ferite d’arma da fuoco che, sono stati consegnati, per le cure del caso all’U.O.C. Sanità Animale e Presidio Ospedaliero Veterinario dell’ASL Napoli 1 Centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento