Beccato con la cocaina, i giudici gli "restituiscono" i soldi

Pena confermata ma si torna in Appello sulla confisca di denaro

Il ragazzo beccato con la cocaina

Confermata la sentenza per possesso di droga ma revocata la confisca del denaro ritenuto provento dell'attività illecita. E' quanto ha disposto la corte di Cassazione che ha accolto il ricorso presentato da un 25enne di Marcianise. 

La Suprema Corte, dopo la sentenza d'Appello, ha accolto l'istanza fondata sul fatto che il reato contestato fosse quello della mera detenzione di cocaina (circa 53 grammi) e non la detenzione e quindi non vi era alcuna correlazione tra il possesso di dei soldi e l'attività illecita. Pertanto il giudizio torna in Appello per decidere sulla confisca dei soldi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento