menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il clochard morto nei pressi dell'Annunziata ad Aversa

Il clochard morto nei pressi dell'Annunziata ad Aversa

Clochard muore in strada: "Fasce deboli dimenticate, serve più attenzione"

Il grido di dolore del presidente della Caritas Schiavone dopo la tragedia dell'Annunziata

Luigi era uno dei senzatetto aiutati dalla Caritas di Aversa. Stamattina aveva ritirato la colazione e stava rientrando sul marciapiede quando è stato stroncato da un malore nei pressi dell'arco dell'Annunziata. 

E' stata questa la dinamica della tragedia che ha scosso la città normanna nella prima domenica di zona arancione. "Abbiamo sempre chiesto,  e in particolare oggi lo facciamo in maniera ancor più appassionata e decisa, un maggiore attenzione per le persone senza fissa dimora da parte dell'Asl, del Csm e del Ser.d. - fa sapere il presidente della Caritas di Aversa Carmine Schiavone - Chiediamo che vengano attivati progetti e iniziative dedicate alle persone più deboli della nostra comunità, in particolar modo di color chi vivono la drammatica piaga della dipendenza. Stiamo cercando di fare rete. Molte realtà già operano insieme per migliorare la condizione di vita di molte persone, ma è tempo che ciascuno faccia la propria parte e si assuma maggiori responsabilità. Mettiamo tutti in campo le nostre competenze e professionalità. Facciamolo tutti. È un nostro dovere verso coloro che vivono sempre più da dimenticati", conclude. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento