rotate-mobile
Cronaca Castel Morrone

Clinica chiusa dopo i contagi, il Tar respinge il ricorso d’urgenza per la sospensiva

Il sindaco: “La chiusura della casa di cura è un provvedimento temporaneo e condizionato alla radicale sanificazione dei locali”

Il Tar Campania dice ‘no’ alla riapertura immediata della casa di cura Villa delle Magnolie di Castel Morrone. La Refir Srl aveva, infatti, presentato ricorso d’urgenza ai giudici amministrativi per chiedere la riapertura della struttura sanitaria che era stata chiusa con ordinanza dal sindaco Gianfranco Della Valle su esplicita richiesta dell’Asl di Caserta dopo che erano stati certificati almeno cinque casi di pazienti affetti da Covid-19, in particolare nel reparto di Neurologia. Negata, dunque, la sospensione dell’ordinanza, i giudici hanno fissato l’udienza di merito per il 21 aprile. 

Intanto anche i dipendenti della clinica si stanno muovendo, raccogliendo firme per chiedere la riapertura della stessa. Un’azione che ha spinto il sindaco Della Valle a chiarire la propria posizione: “Si è trattato di una decisione non semplice soprattutto in considerazione della necessaria composizione tra due interessi che sembrano contrapporsi nella vicenda (salute pubblica e impresa privata), la cui attenta ponderazione ha preceduto il provvedimento poi emesso. La chiusura della Casa di Cura citata sia un provvedimento di carattere temporaneo e condizionato alla completa e radicale sanificazione dei locali, così come indicato dall’ASL ai fini di una pronta ripresa delle attività. Sono certo che la Direzione sanitaria saprà agire tempestivamente e provvederà a tutti gli adempimenti indicati quali condizioni essenziali per la pronta riapertura della struttura trovando il pieno sostegno dell’amministrazione nella ricerca delle soluzioni migliori per porre rimedio ad eventuali ulteriori inconvenienti anche di natura pratica che si stanno man mano presentando e già al vaglio dell’Autorità Sanitaria. A seguito della sanificazione integrale della struttura va da se che sia il personale che i pazienti risulteranno maggiormente tutelati e potranno godere dei servizi offerti da una delle migliori realtà territoriali in campo sanitario della Provincia di Caserta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clinica chiusa dopo i contagi, il Tar respinge il ricorso d’urgenza per la sospensiva

CasertaNews è in caricamento