Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Sconto per i ras del clan Menditti: scarcerazioni vicinissime

I giudici riconoscono la continuazione tra diverse estorsioni e "tagliano" la condanna ad Andrea e Fabrizio Menditti

Accolto il ricorso del legale

Continuazione dei reati e maxi sconto in Appello per i fratelli Andrea e Fabrizio Menditti, dell'omonimo clan organico al clan Belforte ed in particolare per la zona di Recale e comuni limitrofi. 

I giudici, accogliendo il ricorso presentato dall'avvocato Giuseppe De Lucia, hanno riconosciuto il vincolo della continuazione di diverse estorsioni commesse con il metodo mafioso e avvenute tra il 2002 ed il 2006. Per Fabrizio Menditti, detenuto al carcere di Saluzzo, i giudici hanno ridotto nella misura di 3 anni e 4 mesi la pena di 11 anni alla quale era stato condannato. In questo modo la scarcerazione per fine pena è prevista per la fine del 2020. Ben più sostanziosa la riduzione per Andrea Menditti, condannato a 27 anni di cui 16 già scontati, al quale i giudici hanno "tagliato" 8 anni di reclusione: sarà scarcerato nel 2022.

Il gruppo dei Menditti venne disarticolato nel corso dell'operazione "Mangusta". Dalle indagini della Dda emerse come il gruppo aveva iniziato ad estendere la propria influenza chiedendo il pizzo su diversi cantieri edili della zona tra Recale ed alcuni comuni dell'Appia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto per i ras del clan Menditti: scarcerazioni vicinissime

CasertaNews è in caricamento