Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

Il suino ucciso con colpi d'arma da fuoco nell'area protetta del Parco Regionale di Roccamonfina

(Foto di repertorio)

I carabinieri della Forestale di Roccamonfina, a seguito di una segnalazione di attività venatoria in corso (caccia al cinghiale in battuta), alla località “Castellone” nel comune di Tora e Piccilli, hanno attivavato immediatamente un servizio di controllo delle autovetture in transito nella zona.

Nel corso del servizio di osservazione e controllo sulla Strada Provinciale 37 al km 3, in prossimità della frazione “Tora” del comune di Tora e Piccilli (in area protetta ricadente nel Parco Regionale di Roccamonfina e Foce del Garigliano), sono stati fermati due autoveicoli che viaggiavano accodati in direzione dell’abitato di Roccamonfina. All’interno del bagagliaio di una delle due autovetture i militari, guardando dal lunotto posteriore, hanno rinvenuto un esemplare di cinghiale (Sus scrofa) abbattuto, del peso di circa 100 kg, il cui decesso era avvenuto da poche ore e che risultava attinto da colpi da arma da fuoco.

Tutte le persone sottoposte a controllo sono risultate equipaggiate con abiti mimetici e stivaloni verdi. Gli accertamenti hanno inoltre permesso di stabilire l’illecito abbattimento dell’esemplare in quanto le persone sottoposte a controllo, seppur prive di armi da caccia, non sono state in grado di dimostrare la legittima provenienza dell’animale morto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La carcassa di cinghiale è stata immediatamente sottoposta a sequestro giudiziario e le due persone che erano a bordo dell’autovettura sono state deferite in stato di libertà per esercizio di caccia illecita in Parco Regionale. Inoltre, all’atto del controllo le due autovetture sono risultate entrambe prive dell’assicurazione obbligatoria a copertura della responsabilità civile verso terzi, e una di esse era peraltro sprovvista della revisione, per cui sono state sottoposte a sequestro amministrativo. La carcassa del cinghiale è stata alla fine conferita ad una ditta autorizzata per avviarla a smaltimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Tra i rifiuti spunta una fattura: vigili urbani incastrano il "mago delle cantine" | FOTO

  • Trasforma la tettoia in mansarda, 'condannato' dal giudice

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Arrivano nel casertano per le vacanze ma sono positivi al coronavirus

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento