Investe ed uccide un 22enne, torna libero

Il Riesame ha disposto la scarcerazione del giovane: "E' tornato indietro dopo l'incidente"

E' tornato indietro più volte dopo aver investito ed ucciso un 22enne albanese. Per questo motivo il Tribunale delle Libertà di Napoli ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare per R.G. di Villa Literno, accusato di omicidio stradale, che dopo un mese dalla tragedia, avvenuta a Giugliano, torna completamente libero. 

Il Riesame ha accolto la tesi dell'avvocato Luciano Fabozzi, che difende il giovane liternese indagato, che ha sottolineato come il proprio assistito non sia scappato dopo aver travolto l'albanese Bexhet Deda ma che sia tornato indietro per ben due volte, senza però trovare nessuno. 

La vicenda è accaduta lo scorso 25 settembre a Giugliano, nei pressi del Free Time. Pochi giorni dopo per lui è scattato l'arresto con il giudice che aveva disposto gli arresti domiciliari. Ora il Riesame lo ha liberato completamente in attesa che si concluda l'iter investigativo a suo carico. 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento