menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abuso d'ufficio, molestie e minacce: chiusa l'indagine su 2 militari dell'esercito

Il gip ha disposto l'archiviazione dopo la denuncia di un dipendente civile

Abuso d'ufficio, molestie, minacce per due militari dell'esercito italiano: il giudice dispone l'archiviazione del procedimento poiché la condotta contestata “appare del tutto priva di rilevanza penale”.

E’ quanto accaduto a due miliari dell'Esercito Italiano impiegati presso il Deposito di Munizioni di Carditello di via Vaticale nel Comune di San Tammaro. I due furono denunciati da un dipendente civile presso quella struttura militare per presunti illeciti commessi. I fatti risalgono al novembre del 2018 quando il dipendente civile accusò i due militari di aver costruito una “casetta delle vacanze” per poi trasformarla in camping e di utilizzare i locali dell'amministrazione come officina privata per la riparazione di mobili, motori per gommoni e roulotte camping; oltre che di aver realizzato una cucina insieme ad altri dipendenti civili e militari con arredi personali e non dell'amministrazione.

Illeciti presuntivamente commessi nell'apparato militare ma che si è scoperto non veritieri grazie al legale dei due militari, l'avvocato Salvatore Parisi. Durante la disamina dell’avvocato è emersa una sorta di malessere del dipendente civile rispetto al lavoro ed ai colleghi militari; evidenza che ha portato il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Federica Villano a disporre l'archiviazione del procedimento ritenendo le condotta contestate al personale militare “del tutto priva di rilevanza penale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento