rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Muore folgorato dal palo della luce, chiesto il processo per cinque

Il 25enne Cepparullo morì per arresto cardiaco, gli indagati accusati di omicidio colposo

È stata fissata per fine novembre dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere l’udienza preliminare nei confronti dei 5 indagati accusati del reato di omicidio colposo per la morte di Giovanni Cepparulo, morto folgorato il 6 agosto del 2018. Il 25enne venne stroncato da un arresto cardiaco dopo aver avuto un contatto accidentale con un palo della luce, nel tentativo di scavalcare il cancello del condominio dove è avvenuta la tragedia, in via Della Valle, lì dove abitava la fidanzata.

La Procura, come riporta ‘Cronache di Caserta’, ha chiesto infatti il processo per l’amministratore di condominio, il responsabile tecnico-legale della ditta che si occupava della manutenzione degli impianti e per tre dipendente della stessa azienda.

Stando alla ricostruzione della Procura l’amministratore di condominio ometteva di acquisire la documentazione relativa alla realizzazione dell’impianto elettrico ed di verificare il rispetto delle norme di sicurezza, inoltre avrebbe omesso anche di verificare periodicamente il corretto funzionamento dell’impianto. Responsabile tecnico e dipendenti della ditta avrebbero invece installato, violando le normative di sicurezza, fari di illuminazione sul palo metallico, non evitando la conduzione elettrica sul palo in caso di infiltrazioni di acqua piovana all’interno del palo stesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore folgorato dal palo della luce, chiesto il processo per cinque

CasertaNews è in caricamento