La chiesa della Madonna delle Grazie ‘adottata’ dagli studenti

L’Istituto Comprensivo risponde al progetto #abbraccialitalia

L’Istituto Comprensivo San Marcellino aderisce al progetto “Adotta un monumento” e risponde all’open call #abbraccialitalia. L’intento del progetto è quello di coinvolgere i cittadini del domani in una promozione del patrimonio storico, artistico e culturale attraverso l’adozione da parte degli alunni del monumento artistico “Chiesa della Madonna delle Grazie”.

La presenza di beni artistici, sconosciuti ai più a causa della mancanza delle memorie del proprio passato e dell’impossibilità di avvicinarsi, da protagonisti, al panorama artistico e culturale, è un fattore di crescita e formazione degli alunni, che molto spesso non sono a conoscenza di ciò che li circonda. Attraverso la realizzazione del progetto “Adotta un monumento” e rispondendo all’open call #abbraccialitalia, gli studenti, coadiuvati dai docenti referenti del progetto, hanno realizzato una fotografia in cui “abbracciano” la Chiesa della Madonna delle Grazie come gesto d’amore e custodia del monumento adottato. Questo gesto simbolico ha lo scopo di sensibilizzare i giovani alla salvaguardia del patrimonio artistico della propria città, salvaguardia che viene esercitata mettendoli a diretto contatto con i beni culturali presenti nel nostro territorio, rendendoli primi tutori di ciò che appartiene alla propria storia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo convinti che i monumenti assumano un ruolo preminente all’interno della città, in quanto possono veicolare sentimenti di appartenenza, solidarietà e condivisione; la decisione di aderire al progetto nasce dalla convinzione che solo chi ha memoria ha futuro ed è per questo che ogni sforzo educativo deve tendere al diritto alla memoria. L'incuria dei nostri territori, oltre ad essere una minaccia perché offre paesaggi di degrado, rischia di far dimenticare anche la funzione che certi luoghi hanno avuto: il recupero diviene allora anche narrazione da una generazione all'altra, collante che aggrega”. E’ quanto dichiara la Dirigente Scolastica Maria Amalia Zumbolo, che considera tale progetto “una buona pratica” per sensibilizzare i ragazzi e la comunità alla conoscenza, al recupero e alla conservazione del patrimonio artistico e culturale del nostro territorio, ma soprattutto si auspica che tale iniziativa possa essere per tutti un esempio di civiltà e aiuti tutti i giovani ad  acquisire nuovi comportamenti e nuovi atteggiamenti, fondati sulla concezione di ambiente come patrimonio comune, non solo naturale ma anche culturale. Il progetto, ambizioso, si propone di coinvolgere tutti gli alunni in un’operazione di promozione della conoscenza della Chiesa Madonna delle Grazie e di restituirla nuovamente ai fedeli quale spazio di preghiere e di incontro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento