Perquisito centro accoglienza per migranti: trovata droga

Finisce in manette un 23enne richiedente asilo

Nel corso della notte, a Vairano Patenora, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Vairano Scalo hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio, Ebrahim Jawla, 23 anni del Gambia.

Il ragazzo, cittadino richiedente asilo politico ed ospite della struttura di accoglienza denominata “La Villetta”, ubicata in via Donizzetti, a seguito di perquisizione locale e personale è stato trovato in possesso di 2 bustine di marijuana del peso complessivo di 6,80 grammi e di 12 stecche di hashish del peso di  35,60 grammi, occultate in una coperta posta all’interno dell’armadio pertinente al suo posto letto.

Nella circostanza sono state rinvenute e sequestrate anche 72 bustine in cellophane trasparente e 20 euro ritenuti provento dell’illecita attività. Poco prima di procedere alla perquisizione di Jawla, in prossimità della struttura di accoglienza, i militari dell’Arma hanno fermato e segnalato al prefetto un 21enne del luogo, trovato in possesso di 3,30 grammi di hashish e 2,80 grammi di marijuana appena acquistata da Jawla. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento