menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Iperion si allarga: altri mille metri quadrati di negozi autorizzati dal Comune

La giunta dà il via libera allo schema di convenzione. La società realizzerà anche nuove rotatorie ed un’area verde nel parcheggio

E’ sicuramente l’operazione commerciale più ‘chiacchierata’ della città di Caserta degli ultimi 20 anni ed ora, ne siamo certi, tornerà a far parlare di sé dopo l’ultima delibera di giunta approvata dal Comune martedì 7 luglio. Il sindaco Carlo Marino e gli assessori (assente il solo Federico Pica) hanno infatti dato il via libera allo schema di convenzione che prevede un accordo col ‘Centro Commerciale Iperion’ per l’ampliamento della superficie di vendite di altri mille metri quadrati. Una richiesta che, in realtà, la Iperion srl aveva già presentato nel 2014, ma che era stata respinta dal dirigente del settore Attività Produttive nel gennaio 2015. Ne era scaturito un ricorso al Tar Campania che si è concluso nel novembre 2016 con l’accoglimento da parte dei giudici napoletani che hanno provveduto ad annullare il provvedimento di diniego del Comune di Caserta che, comunque, non ha inteso presentare appello contro la sentenza.

Ed ora? Ecco che il Comune decide di scendere a patti con l’Iperion srl, dando il via libera ad un protocollo d’intesa che prevede l’aumento dei metri quadrati previsti per il centro commerciale di via Borsellino sulla scorta di una convenzione in base alla quale l’Iperion “dovrà trasferire al Comune la strada denominata via Sant’Augusto, risistemare le aree verdi esistenti nell’area di parcheggio e ricollocare gli spazi interni al centro commerciale , al fine di contestualizzare armonicamente la presenza del distributore di carburante esistente; realizzare le opere di urbanizzazione in va Borsellino e, in particolare, il prolungamento dello spartitraffico esistente, per tutta la lunghezza del centro commerciale, nonché una rotatoria tra via Borsellino e via Falcone”. Inoltre, secondo la convenzione, “Iperion si impegna a dotare l’area comunale di un impianto di pubblica illuminazione con una torre faro; e si obbliga all’adeguamento di via Sant’Augusto con due rotatorie ed opere accessorie di per renderla conforme alle norme funzionali”.

La mossa dell'Iperion sembra essere la risposta all'apertura del supermercato Lidl col quale ha avviato una guerra giudiziaria per tentarne di evitare l'apertura, considerando che si trovano l'uno di fronte all'altro e che, all'interno del centro commerciale integrato, vi era anche un supermercato. Una battaglia persa che ha portato a tentare una strada alternativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento