Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Cellulari introdotti in carcere, arrestato operatore socio sanitario

Blitz nel penitenziario: sequestrati 98 grammi di hashish, 46 telefoni, caricatori e schede sim

Nell'ambito della costante attività congiunta posta in essere dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere d'intesa con la Direzione e con la Polizia Penitenziaria del Carcere di Santa Maria Capua Vetere finalizzata alla repressione della cessione di stupefacenti e all'ingresso di strumenti di comunicazione nella citata struttura carceraria, si è dapprima proceduto al sequestro di un panetto di hashish pari a grammi 98 circa, 39 micro cellulari, 6 smartphone, 1 telefono di colore nero, 5 spine carica batteria completi di cavi Usb e 2 schede sim card.

All'esito della successiva attività investigativa, si procedeva, altresi, all'arresto di un operatore socio sanitario, in servizio presso l'istituto sammaritano, in quanto sorpreso nell'atto di introdurre in carcere: 40 cavetti Usb, 3 spine carica batteria completi di cavi Usb, 7 auricolari, 4 smartphone, 1 micro smartphone e 2 schede sim card, occultati nel proprio vestiario. L'attività investigativa proseguiva con una perquisizione domiciliare a casa dell'operatore socio sanitario nel corso della quale venivano rinvenuti: somma di Euro 1.200, un micro cellulare, 12 smartphone, 10 spine caricabatterie, 12 cavetti usb, 1 bilancino di precisione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cellulari introdotti in carcere, arrestato operatore socio sanitario
CasertaNews è in caricamento