rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Cronaca Carinola

Sequestrati 18 cellulari in carcere: "Allarme video sui social"

A chiedere interventi è il sindacato 'Sappe'

Diciotto cellulari sequestrati nel carcere di Carinola dalla Polizia Penitenziaria. Gli agenti, supportati da unità in arrivo da Santa Maria Capua Vetere ed Avellino, hanno esaminato e perquisito ogni anfratto della nuova Sezione detentiva del carcere trovando ben 18 telefonini, perfettamente funzionanti, e della droga.

A dirlo è Tiziana Guacci, segretario regionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. ''Al Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria - afferma la sindacalista del SAPPE - rinnoviamo la richiesta di interventi concreti come, ad esempio, la dotazione ai Reparti di Polizia Penitenziaria di adeguata strumentazione tecnologica di ultima generazione per contrastare l'indebito uso di telefoni cellulari o ogni altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti nei penitenziari italiani".

 Donato Capece, segretario generale sindacato, rinnova ai vertici regionali e ministeriali dell'Amministrazione Penitenziaria un netto ''cambio di passo'' nelle attività di contrasto all'indebito possesso ed uso di telefoni cellulari e droga in carcere ''a tutela di coloro che in prima linea delle sezioni detentive del carcere di Carinola rappresentano lo Stato", ossia gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria. ''La Polizia Penitenziaria è quotidianamente impegnata nell'attività di contrasto all'introduzione di telefoni cellulari ed alla diffusione della droga nei penitenziari per adulti e minori. E nonostante la previsione di reato prevista dal art. 391 ter del Codice penale per l'ingresso e detenzione illecita di telefonini nelle carceri, con pene severe che vanno da 1 a 4 anni, il fenomeno non sembra ancora attenuarsi. Vanno adottate soluzioni drastiche, come la schermatura delle Sezioni detentive e degli spazi nei quali sono presenti detenuti all'uso dei telefoni cellulari e degli smartphone: non è più accettabile e tollerabile scovare anche video e messaggi di detenuti in carcere nelle varie piattaforme social''. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati 18 cellulari in carcere: "Allarme video sui social"

CasertaNews è in caricamento